venerdì, ottobre 21, 2005

IL PREZZO DELL’AZIONE

Il prezzo dell’azione non è né un parametro dell’analisi tecnica né di quella fondamentale.

Tale parametro non indica se un’azione e cara oppure no.

E’, tuttavia, importante quando si analizza un titolo.

In finanza, infatti, un aspetto molto importante è la psicologia delle persone.

Per alcuni risparmiatori, che non sono addetti ai lavori, vedere un titolo con una bassa capitalizzazione ad un prezzo maggiore di uno con una più alta capitalizzazione, può sembrare un po’ strano.

Inoltre, molti risparmiatori considerano solo la variazione di prezzo; dicono: “Il tal titolo si è apprezzato di un euro”.

C’è, però, una grossissima differenza tra un titolo da 40 euro ed uno da 5, che si apprezzano entrambi di un’unità.

Nel primo caso la percentuale di guadagno è del 2.5%, mentre nel secondo è del 20%.

A molti sembra che questa grossa differenza non ci sia, nonostante il ragionamento sia semplice.

Tanto è vero che le aziende quotate sanno ciò e, sempre più spesso, quando le loro azioni raggiungono determinati valori, riducono il prezzo dei titoli aumentando il numero d’azioni in circolazione.

Il ragionamento inverso vale quando un titolo ha un prezzo troppo basso.

Ecco perché consiglio ai piccoli risparmiatori di preferire le azioni con prezzo compreso tra 1 e 5 euro.

Naturalmente per aziende particolarmente sane dal punto di vista del bilancio, questo consiglio può anche non essere preso in considerazione.

2 commenti:

faangela ha detto...

Non avevo mai pensato a questa cosa. Penso che in finanza sia imposrtante la psicologia delle persone. Non credo ceh sia importante anche per il prezzo. comunque monitorerò questo aspetto e magari avrò aggiunto qualcosa al mio sapere.

Anonimo ha detto...

Ciao Salvatore,
volevo chiederti relativamente al discorso "le società quando hanno un prezzo troppo alto aumentano il numero delle azioni" se mi potresti spiegare meglio questo discorso.
Ti chiedo questo perchè ho fatto un'acquisto (incauto?) di SAVE (aeroporto venezia) e nel mese di gennaio 08 la società mi ha dato gratuitamente lo stesso numero di azioni possedute fino a quel momento.
Che ragionamento ha fatto ,secondo te, la società con tale mossa?
Ti ringrazio anticipatamente.
ciao angybe