lunedì, dicembre 31, 2007

LE AZIONI PER IL 2008 - SECONDA PARTE - ALL STARS

Continuiamo con la pubblicazione dei titoli per il 2008.

Questa volta consideriamo le azioni del'indice All Stars.

Ricordiamo che, come per l'anno scorso, questo portafoglio ha il solo scopo di battere il mibtel, visto che non consigliamo di acquistare azioni sui mercati Europei ed U.S.A. sino a marzo 2009.

I titoli, selezionati in base al pet index, sono: Biesse (1000 euro a 12.86), Cembre (600 euro a 6.242), Fiera Milano (600 euro a 4.85), Mirato (500 euro a 8.348), Navigazioni Montanari (700 euro a 2.684), Nice (600 euro a 3.588 euro), Prima Industria (1200 euro a 28.77 euro), Sabaf (1200 euro a 22.29).

Due anni fa parlammo di una mia esperienza (l'acquisto di Beni Stabili, che rivendetti con un guadagno lordo del 17.07%, vedi qui), del portafoglio felice 2, che rivendemmo con un guadagno del 16.09% (vedi qui), dell'acquisto dell'etf Lyxor MSCI EMU Growth, che rivendemmo con un guadagno del 33.01% (vedi qui) .

venerdì, dicembre 28, 2007

I TITOLI PER IL 2008 - PARTE PRIMA - SMALL CAP

Indichiamo i primi titoli, che costituiranno il portafoglio azioni 2008.

Prendiamo in considerazione solo le small cap.

Ricordiamo che, come per l'anno scorso, questo portafoglio ha il solo scopo di battere il mibtel, visto che non consigliamo di acquistare azioni sui mercati Europei ed U.S.A. sino a marzo 2009.

I titoli, selezionati in base al pet index, sono: Anima (700 euro a 2.165), Ergo Previdenza (600 euro a 4), Italmobiliare rnc (800 euro 48.08), Vianini Lavori (500 euro a 11.23).

Due anni fa parlammo del portafoglio Felice (vedi qui) che abbiamo chiuso con un guadagno del 71.08%, dell'acquisto dell'etf euro corporate bond che è uno dei pochi titoli che fa ancora parte del portafoglio Salvatore (vedi qui), dei seguenti titoli (vedi qui): Azimut (il consiglio giusto doveva essere ACQUISTARE), Banca Antonveneta (delistata), B Bilbao (il consiglio MANTENERE era giusto), Banca Carifirenze (il consiglio giusto doveva essere ACQUISTARE) Banca Carige (il consiglio era giusto per le ordinarie, mentre doveva essere RIDURRE per le risparmio).
i nuovi consigli, elaborati con il pet index e non con il metodo cud, sono: Azimut (MANTENERE), Banca CR Firenze (MANTENERE), Ascopiave (MANTENERE), Arena (VENDERE).

giovedì, dicembre 27, 2007

IL MIGLIOR MUTUO A TASSO FISSO

Ho deciso di mantenere in vita il blog, anche se non so se questa decisione sarà duratura; comunque potrebbero esserci delle pause e non garantisco di pubblicare come prima.

Se si esclude il mutuo erogato da Filca Cooperative, che non è accessibile a tutti, il miglior mutuo a tasso fisso è quello di Unicredit Banca per la Casa.

Abbiamo considerato un mutuo a tasso fisso di 150000 euro e durata 20 anni.

Il tasso è del 4.76% e lo spread dello 0.7%.

Non ha spese di istruttoria e perizia.

La copertura assicurativa è di 600 euro.

La parcella notarile è di 2000 euro, mentre l'imposta sostitutiva è di 375 euro.

Due anni fa abbiamo acquistato BB Biotech (vedi qui), che abbiamo rivenduto con un guadagno del 11.99%; facemmo delle considerazioni (vedi qui), parlammo di altri 6 titoli (vedi qui): Art'è (il consiglio di VENDERE era giusto), ASM Brescia (il consiglio ACQUISTARE era giusto), Astaldi e Autostrade TO-Mi (il consiglio giusto doveva essere MANTENERE e non ACCUMULARE), Autogrill (il consiglio giusto doveva essere MANTENERE e non RIDURRE), Autostrade (il consiglio giusto doveva essere ACCUMULARE.
I nuovi consigli, elaborati con il pet index e non con il metodo cud, sono: RIDURRE Art'è e MANTENERE tutti gli altri.

giovedì, dicembre 20, 2007

VADO IN FERIE: ARRIVEDERCI O ADDIO?

Vado in ferie.

Non so se con l'anno nuovo tornerò a pubblicare pagine su questo blog.

Mi sono iscritto anche ad un master e gli impegni sono troppi.

Qualora non dovessi pubblicare più, può darsi che il blog sparirà entro il 31/12/2007; perciò se vi serve qualcosa copiatevelo.

In questo caso ringrazio tutti i lettori.

Se dovessi tornare a pubblicare ci rivediamo il 2/01/2008.

Ricordo a tutti di prestare attenzione negli investimenti in Italia, Europa e Usa sino a marzo 2009; infatti, l'italia è già in fase discendente, gli indici americani, oltre a soffrire per il rischio cambio, stanno disegnando figure ribassiste (testa e spalle), il dax ha fatto 4 massimi.

Ciao.

martedì, dicembre 18, 2007

EMAK - ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE

EMAK disegna, progetta e commercializza macchine per il giardinaggio e l'attività forestale.

Il titolo sale dal gennaio 2000.

Il supporto sono a 4.8 e 4.6 euro, mentre le resistenze sono a 5.6, 6, 6.4 e 7 euro.

Ha un dividendo yield del 3.43%.

Il p/e è 12.5, ma sarà 10.7.

Possiede una capitalizzazione di circa 140 milioni di euro.

Il Roe è 14.4 e l'ebit margin è di 9.49.

Il debt/equity è 0.46.

Il pet index per questo titolo è superiore a 55 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale,esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Il consiglio passa da ACQUISTARE (vedi qui) a MANTENERE. Ora quota 5.1 euro.

Due anni fa parlammo di Actelios (vedi qui); del mio secondo acquisto, acquistai Cirio durante il default e riuscii a guadagnarci sopra (il culo dei principianti! vedi qui); della tassazione delle plusvalenze, delle minusvalenze e dei dividendi (vedi qui); dei seguenti titoli: Alitalia (il consiglio vendere era giusto), Alleanza (il consiglio giusto doveva essere MANTENERE e non ACCUMULARE), AMGA (si è fusa con Aem Torino per formare Iride), Amplifon (che ha accorpato le azioni), Anima (il consiglio giusto doveva essere VENDERE) e Arquati.
I nuovi consigli sono Alitalia VENDERE, Alleanza MANTENERE, Amplifon MANTENERE, Anima ACCUMULARE solo 500 euro. questi nuovi consigli sono stati creati utilizzando il pet index e non il metodo cud, come in precedenza.

lunedì, dicembre 17, 2007

CONTROLLO ETF AREA EURO

Circa un anno fa analizzammo i fondi etf AREA EURO.

Allora esistevano 6 etf: l'SPDR Euro, Easyetf Dj Eurostoxx, Ishares Dj Eurostoxx 50, Lyxor etf Dj Eurostoxx 50, Ishares FTSE Eurofirst 80 e il B1 MSCI Euro.

Consigliammo di acquistare l'Ishares DJ al prezzo di 41.58 per una percentuale del 8%.

Dato che oggi quotano 43.37 euro (+7.02% con i dividendi), la nostra scelta è stata corretta.

Oggi gli etf sono diventati 8.

Di quelli già in quotazione un anno fa: Il primo è composto da oltre 170 azioni area euro, il secondo comprende oltre 300 azioni delle più capitalizzate del paniere dell'eurostoxx 600, gli altri due comprendono 50 azioni tra le maggiori blue chips dell'area euro appartenenti all'eurostoxx 50, il quinto è composto dalle 60 maggiori società area euro più 20 società rappresentative del settore per capitalizzazione, l'ultimo è composto da 121 azioni dell'area euro.

I nuovi sono il Lyxor etf MSCI Greece e il db-xtrackers dj eurostoxx 50.

Non hanno commissioni di entrata, uscita e performance, ma hanno una commissione di gestione annua che va dallo 0.15% allo 0.6%.

Non hanno rischio di cambio, perché quotati in euro.

Il nuovo consiglio è di NON ACQUISTARE nessuno di questi etf e di VENDERE quello acquistato, che sarà venduto anche nel portafoglio Salvatore 3.

domenica, dicembre 16, 2007

ITALIA E MUTUI SUBPRIME

Si sente sempre dire che l'Italia non è a rischio mutui subprime.

Sono usciti i dati sul mercato dei mutui dal 2004 al 2006 dell'Agenzia del Turismo.

Voglio fare solo delle considerazioni.

E' grave che siano aumentati contemporanemente i tassi, la durata e il capitale erogato medi.

Per quanto riguarda i tassi sono passati del 3.85 al 4.87%; la cosa più grave è che i tassi più alti sono al Sud e, in partcolare, nelle province più povere; i più alti in assoluto sono a Catanzaro, isernia e Oristano.

La durata media è passata da 19.4 a 22.3 anni e il capitale erogato è passato da 108200 euro a 127500 euro, quando noi crediamo che, per essere dei buoni debitori con le tre lettere A (AAA significa non avere rischio di insolvenza), non bisogna superare i 50000 euro di capitale e 15 anni di durata.

venerdì, dicembre 14, 2007

LO DICEMMO 7 MESI FA CHE ALITALIA VALEVA MOLTO MENO DELLA QUOTAZIONE

Sette mesi fa dicemmo che Alitalia valeva molto meno del prezzo di quotazione (vedi qui).

Dicemmo che la società era quotata tra 0.1 e 0.4 euro.

Dicemmo anche che c'era ancora gente che si ostinava a comprare, nonostante la notizia.

Ora sembra che Airone la valuti ancora meno (0.01 euro).

Consigli per il mutuo casa

Una tipologia di mutuo casa prestito più diffusa, per l'acquisto casa, è il mutuo immobiliare, concesso per soddisfare esigenze di denaro, altrimenti insostenibili. La cifra richiesta in prestito per il mutuo casa deve, in qualche modo, essere collegata all'acquisto di un bene immobile (prima o seconda casa) o per la sua costruzione.
È facile intuire che si presentano maggiori agevolazioni, previste dalla legge, per il contratto di finanziamento prima casa.
Tutto ciò non implica l'impossibilità di richiedere un muto anche per altre spese, sempre legate all'immobile come: ristrutturazione, costruzione, arredamento, ecc.
Il mutuo casa prestito permette di avere finanziamenti, a medio o lungo termine, d'importo più elevato rispetto ad un prestito personale per il credito al consumo.
Possono richiedere un mutuo per la casa tutte le persone fisiche, con la presenza di un reddito garantito, che intendono acquistare, costruire o ristrutturare un immobile per uso abitativo. In generale, il totale del capitale erogato non può superare l'importo annuale oltre al 40% del reddito familiare del beneficiario; inoltre, l'ammontare della cifra richiesta in prestito sarà valutata sulla base del valore del bene ipotecato, o prestato in garanzia ...

Leggi l'articolo Consigli per il mutuo della casa su Mutuo Casa Prestito

Per saperene di più sul prestito in generale seleziona Prestito Online

giovedì, dicembre 13, 2007

ETF RAFI ITALY

Sul mercato italiano, oggi, ha iniziato le negoziazioni l'etf Poweshares rafi Italy 30 fund.

Essendo un etf non ha commissioni di entrata, uscita e di performance, non può fallire e si può compravendere come un'azione.

Ha delle commissioni totali annue dello 0.75%.

E' composto da 30 titoli italiani selezionati in base al book value, vendite, cash flow e dividendi.

E' da preferire agli altri etf sull'italia, ma noi non consigliamo di entrare ora sul mercato italiamo.

il nav odierno è di 10.0556 euro.

GLI U.S.A. SONO PEGGIO DELL'ITALIA/U.S.A. ARE WORSE THAN ITALY

La crisi americana non nasce solo dai mutui subprime, ma anche dal forte debito pubblico e dal rapporto deficit/Pil.

The American crisis doesn't derive only from subprime loans, but also from the big national debt and from the deficit/PIL ratio.

Infatti, il debito U.S.A. è il 300% del Pil e il rapporto deficit/PIL è dell'8%.

Actually the U.S.A. debt is the 300% of the PIL and the deficit/PIL ratio is of 8%.

In Italia, invece, il debito è di poco superiore al 100%, mentre il rapporto debito/PIL dovrà rientrare nei parametri di Maastricht (3%).

In Italy, instead, the debt is a little more than 100%, while the deficit/PIL ratio will rienter in the Maastricht parameters (3%).

Ecco il perché del calo del dollaro e della crisi americana, che non regge più la concorrenza con l'Europa e la Cina.

This is the reason of the decrease of USD and of the american crisis, which doesn't bear the competition with Europe and China.

Nei portafogli, creati con il nostro metodo, per lungo tempo continueranno a non esserci gli indici U.S.A..

In our portfolio for a long time will not be the U.S.A. index.

mercoledì, dicembre 12, 2007

IL KOSPI 100 KOREANO SI PUO' COMPRARE/YOU CAN BUY THE KOREAN KOSPI 100

Il Kospi 100 koreano quota 1927.45 euro.

The Korean Kospi 100 quotes 1927.45 euro.

Questo indice sale da alcuni anni.

This index increases since some years.

Un importante resistanza si trova a 2050 punti, mentre i supporti sono a 1650, 1400, 1200 e 1000 punti.

An important resistance is at 2050 points, while the supports are at 1650, 1400, 1200 and 1000 points.

Il p/e atteso è 14.7, mentre il dividendo yield è del 1.49%.

The p/e will be 14.7 and the dividend yield is of 1.49%.

L'economia coreana cresce da alcuni anni.

The Korean economy increases since some years.

I tassi sono al 3.25% e il cambio è 1380 euro.

The rates are at 3.25% and exchang is 1380 euro.

The raccomandation about this index is BUY (3% of portfolio).

La raccomandazione circa questo indice è COMPRARE per una percentuale del 3% del portafoglio.

Se si vuole operare con questo indice, si possono acquistare gli etf Ishares MSCI KOREA (quota 28.22 euro, total return, commissioni totali: 0.65%), il Lyxor MSCI Korea (quota 39.13 euro, dividendi annuali o total return, commissioni totali: 0.65%) e il Db X-Trackers MSCI KOREA trn index (quota 44 euro, total return, commissioni totali: 0.65%).

If you want to buy stocks of this index, you can buy etf Ishares MSCI KOREA (it quotes 44 euro, semestral dividend, total commission: 0.74%), il Lyxor MSCI Korea (quota 39.13 euro, annual dividend or total return, total commissions: 0.65%)e il Db X-Trackers MSCI KOREA trn index (it quotes 44 euro, total return, total commissions: 0.65%).

Noi preferiamo l'etf Ishares.

We prefer the Ishares etf.

Attenzione al rischio di cambio!

Pay attention to exchange rate risk!

Due anni fa pubblicammo uno dei nostri post più letti (vedi qui), che riguardava la Borsa Cinese di Honk kong: dicemmo che, nonostatante la borsa scendesse da molti anni, pensavamo ad un cambio di tendenza che puntualmente si è avverato; pubblicammo il nostro primo portafoglio (vedi qui), che era con basso profilo di rischio e creato con il metodo classico e lo rivendemmo qualche settimana fa con un guadagno del 8.09% superiore a quello dei titoli di stato; acquistammo CDC (vedi qui), che è stata una delle poche azioni del portafoglio Salvatore rivendute in perdita.

martedì, dicembre 11, 2007

EXXON MOBILE - ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE/FUNDAMENTAL AND TECHNICAL ANALISYS

Exxon Mobil sale da molti anni.

Exxon Mobil increases since a lot of years.

Un importante resistenza è a 95$.

I supporti sono a 85, 80 e 70$.

An important resistance is at 95$.

Supports are at 85, 80 e 70$.

Ha un p/e di 13.1, mentre quello atteso è 13.5.

The p/e is 13.6 and it will be of 13.5.

Ha un dividendo yield dello 0.38%.

The dividend yield is of 0.38%.

Ha un ROE e un ebit margin rispettivamente di 35.1 e 16.99.

The ROE and the ebit margin are 35.1 and 16.99.

Il debt/equity è negativo.

The debt/equity is negative.

Il pet index è superiore a 60 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale, esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

The pet index is more than 60 (pet index is a new index, invented by us).

Il consiglio è ACCUMULARE. Ora quota 92.23$.

The reccomandation is ACCUMULATE. Now quote 92.23$.

Per chi investe in euro attenzione al rischio di cambio, come per tutte le società americane!

Pay attention to exchange rate risk, if you don't invest in USD!

BAYER - ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE/FUNDAMENTAL AND TECHNICAL ANALISYS

Bayer è una delle più grandi case farmaceutiche al mondo.

Bayer is one of the biggest pharmaceutical company.

Il titolo sale dal marzo 2003.

The stock increases since March 2003.

Una importante resistenza si trova a 60 euro. I supporti sono a 55, 50 e 40 euro.

An important resistance is at 60 euro. Supports are at 55, 50 and 40 euro.

Ha un p/e di 19.2 e quello atteso e 16.5.

It has a p/e of 19.2 and it will be 16.5.

Ha un dividendo yield del 1.7%.

It has a dividend yield of 1.7%.

Ha un roe e un ebit margin di 14.1 e 9.97.

It has a ROE and an ebit margin of 14.1 and 9.97.

Il debt/equity è 1.28.

The debt/equity is 1.28.

Il pet index è vicino a 50 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale,esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Pet index is near to 50 (pet index is a new index, invented by us).

Il consiglio è MANTENERE. Ora quota 58.82 euro.

The reccomandation is HOLD. Now quote 58.82 euro.

lunedì, dicembre 10, 2007

Italiani pronti all' acquisto di prestiti online e mutui

9 milioni di italiani sarebbero pronti ad acquistare prestiti e mutui online secondo una indagine condotta dal famoso motore di ricerca Google, nella ricerca di informazioni sui prodotti finanziari, il 76% degli intervistati naviga su Internet

Milano - 25 milioni di persone hanno acquistato prodotti finanziari nell' utimo anno: investimenti, prodotti pensionistici, prestiti , mutui e finanziamenti. Il 76% degli utenti naviga in rete per conoscere e raccogliere la documentazione per comprare prodotti finanziari, 8 acquirenti su 10 cercano informazioni online e si stima che l'utilizzo di Internet sia destinato a crescere ...
Leggi l'articolo Italiani pronti Italiani pronti al prestito online

vedi anche prestiti online

Italiani pronti all' acquisto di prodotti finanziari online

ELICA - ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE

Elica opera nella progettazione, produzione e commercializzazione di cappe da cucina a uso domestico e motori elettrici per cappe e caldaie da riscaldamento.

L'azione, dopo un avvio delle negoziazioni in lieve ascesa, scende dal febbraio di quest'anno e abbiamo fatto bene a consigliare di non aderire all'OPVS (vedi qui), dato che ha perso più del 50% del suo prezzo iniziale.

Il flottante è del 41.02%.

Il supporto è a 2.6 euro, mentre le resistenze sono a 3.7, 5.2 e 6 euro.

Ha un dividendo yield del 1.43%.

Il p/e è 17.1, ma sarà 16.7.

Possiede una capitalizzazione di circa 174 milioni di euro.

Il Roe è 7.6 e l'ebit margin è di 5.97.

Il debt/equity è 0.02.

Il pet index per questo titolo è superiore a 50 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale,esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Il consiglio passa a MANTENERE. Ora quota 2.749 euro.

CONTROLLO FONDI ETF COMMODITIES

Circa un anno fa analizzammo i fondi etf COMMODITIES.

Allora esistevano 4 etf: il Lyxor etf Commodities CRB, l'Easy Etf GS ultra light energy (generici) e il Lyxor etf commodities CRB non-energy e l'etf GSNE (che escudono l'energia).

Consigliammo di acquistare i Lyxor al prezzo rispettivamente di 22.39 e 16.88 euro e per una percentuale del 2% e del 3% del portafoglio (vedi qui).

Dato che oggi quotano 22.64 euro (+1.12%) e 16.27 (-3.61%), la nostra scelta, per ora, si non si è rivelata del tutto corretta.

Il primo è composto da 19 future su altrettante materie prime (Isin: FR001020033), Che sono Argento, oro, bestiame, cacao, nichel caffè, nafta da riscaldamento, suini magri, petrolio greggio Wti, soia, mais, benzina senza piombo, grano, alluminio , cotone, gas naturale, zucchero e succo d'arancia, mentre il secondo ha le stesse caratteristiche del primo, ma non comprende l'energia.

Non hanno commisioni di entrata, uscita e performance, ma hanno una commissione di gestione annua dello 0.35%.

Non distribuiscono dividendi.

Si può comprare anche una sola quota, che ora vale 22.64 e 16.27 euro.

Non ha rischio di cambio, perchè quotato in euro.

Il nuovo consiglio rimane MANTENERE e, quindi, chi non li possiede, non dovrebbe acquistarli.

Continuiamo a non consigliare gli Easyetf per le commissioni più alte (0.5%).

domenica, dicembre 09, 2007

LE SOCIETA' DELL'S&P/MIB CHE PREVEDONO DI AUMENTARE E DIMINUIRE IL DIVIDENDO NEL 2008

Pubblichiamo le società che prevedono di aumentare e quelle che prevedono di diminuire il dividendo nel 2008.

Le prime sono: Aem (da 0.07 a 0.076 euro, +8.57%), Atlantia (da 0.358 a 0.642 euro, +79.33%), Autogrill (da 0.4 a 0.423 euro, +5.75), BPM (da 0.35 a .416 euro, +18.86%), B. Popolare (da 0.83 a 0.907 euro, +9.28), Bulgari (da 0.29 a 0.321 euro, +10.69%), Enel (da 0.29 a 0.497 euro, +71.38%), Eni (da 0.65 a 1.3 euro, +100%), Fiat (da 0.155 a 0.273 euro, +77.13%), Finmeccanica (da 0.35 a 0.406 euro, +16%), Fond. Sai (da 1 a 1.108 euro, +10.8%), Generali (da 0.75 a 0.875 euro, +16.67%), impregilo (prevede un dividendo di 0.083 euro, mentre l'anno scorso non ne ha distribuiti), Italcementi (da 0.36 a 0.395 euro, +9.72%), Lottomatica (da 0.79 a 0.823 euro, +4.18%), Luxottica (da 0.42 a 0.499 euro, +18.81%), Mediaset (da 0.43 a 0.436 euro, +1.39%), Mediobanca (da 0.58 a 0.646, +11.38%), Mediolanum (da 0.115 a 0.219, +90.43%), Mondadori (da 0.35 a 0.417 euro, +19.14%), Montepaschi (da0.17 a 0.219 euro, +28.82%), Parmalat (da 0.025 a 0.05 euro, +100%), Saipem (da 0.29 a 0.361 euro, +24.48%), Seat P.G. (da 0.007 a 0.01 euro, +42.86%), Smam rete Gas (da 0.19 a 0.203 euro, +6.84%), Tenaris (da 0.221 a 0.329 euro, +48.87%), Terna (da 0.087 a 0.141 euro, +62.09%), Ubi banca (da 0.8 a 0.873 euro, +9.12%), Unicredit (da 0.24 a 0.28 euro, +16.67%), Unipol (da 0.12 a 0.132 euro, +10%).

Le altre sono: Alleanza (da 0.5 a 0.462 euro, -7.6%), Buzzi unicem (da 0.4 a 0.395, -1.25%), Espresso (da 0.16 a 0.158 euro, -1.25%), Fastweb (da 3.77 a 3.169 euro, -15.94%), Intesasanpaolo (da 0.38 a 0.34 euro, -10.52%), Pirelli (da 0.021 0.02 euro, -4.76%), Stm (da 0.221 a 0.197 euro, -10.86%), Telecom Italia (da 0.14 a 0.115 euro, -17.86%).

Alitalia non distribuirà dividendi e Prysmian, pur avendo un p/e atteso positivo, non sembra prevedere dividendi

sabato, dicembre 08, 2007

LE AZIONI CON P/E MAGGIORE; MINORE E VICINO A 17

Pubblichiamo i titoli con p/e maggiore, minore e vicino a 17.

Vedremo tra due anni quali avranno fatto meglio.

I primi sono: Acotel Group (85.7 euro), Bastogi (0.27 euro), Bonifiche Ferraresi (36.29 euro), Dmail Group (9.74 euro) Eurotech (5.384 euro), Isagro (5.495 euro), M&C (0.7 euro), Cia (0.335 euro) e Kerself (10.995 euro).

I secondi sono: B. Italease (10.007 euro), B. Sardegna r. (16.35 euro), Basicnet 81.935 euro), BB Biotech (55.57 euro), D'amico (2.773 euro), Gemina (1.32 euro), gemina rnc (1.21 euro), intek (0.72 euro), Italcemnti rnc (14.531 euro) e Vianini Industria (3.341 euro).

Gli ultimi sono: Azimut (9.706 euro), Caltagirone Ed. (4.431 euro), De Longhi (4.648 euro), (Edison 2.249 euro), Enel (8.351 euro), Fiat Priv (14.416 euro), Fiat rnc (14.427 euro), Intesasanpaolo (5.485 euro), Landi Renzo (2.558 euro), Meliorbanca (3.55 euro).

giovedì, dicembre 06, 2007

NON HA SENSO DISTRIBUIRE DIVIDENDI CON P/E NEGATIVO

Esistono società che distribuiscono dividendi, pur avendo un p/e negativo.

Nella borsa italiana sono: Acsm, Cam-Fin, Fastweb, Lottomatica e Socotherm.

Non pensiamo che ciò possa giovare al titolo e tanto meno ai piccoli azionisti.

Due anni fa abbiamo fatto un resoconto del nostro viaggio in Cina (vedi qui) , abbiamo comprato Snam Rete Gas (vedi qui), che abbiamo rivenduto dieci mesi dopo con un guadagno del 30.14% e abbiamo analizzato altri 6 titoli (vedi qui): Acquedotto Nicolay (che è stata delistata), Aem torino (si è fusa con Amga per formare Iride), Aeroporto di Firenze (il consiglio giusto doveva essere ACCUMULARE), Aisofware (ha cambiato nome in Exprivia fondendosi con Abaco), Alerion (il consiglio giusto doveva essere ACQUISTARE) e Algol (il consiglio VENDERE era corretto, perchè la società e fallita). I nuovi consigli sono: Iride (MANTENERE), Aeroporto di Firenze (RIDURRE), Exprivia (RIDURRE) e Alerion (VENDERE).

mercoledì, dicembre 05, 2007

L'INDICE ASX AUSTRALIANO SI PUO' COMPRARE/YOU CAN BUY ASX AUSTRALIAN INDEX

L'ASX australiano quota 6568.4 euro.

The Australian ASX quotes 6568.4 euro.

Questo indice sale da molti anni.

This index increases since a lot of years.

Un importante resistanza si trova a 6800 punti, mentre i supporti sono a 6400, 6000, 5400 e 4900 punti.

An important resistance is at 6800 points, while the supports are at 6400, 6000, 5400 and 4900 points.

Il p/e atteso è 17.3, mentre il dividendo yield è del 3.42%.

The p/e will be 17.3 and the dividend yield is of 3.42%.

L'economia australiana cresce da 16 anni e la disoccupazione è poco sopra il 4%.

The Australian economy increases since 16 years and the unemployment is a little more than 4%.

I tassi sono al 6.75% e il cambio è 1.7 euro.

The rates are at 6.75% and exchang is 1.7 euro.

The raccomandation about this index is BUY.

La raccomandazione circa questo indice è COMPRARE.

Se si vuole operare con questo indice, si può acquistare l'etf Ishares Asia/Pacific select dividend, composto da molte azioni australiane.

If you want to buy some stocks of this index, you can buy etf Ishares Asia/Pacific select dividend, that include a lot of Australian shares.

martedì, dicembre 04, 2007

DU PONT - ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE/FUNDAMENTAL AND TECHNICAL ANALISYS

Du Pond is a multi-national chemicals and health care company.

Du pont è una multinazionale nel campo della chimica e della cura della salute

Dupont sale da molti anni.

Dupont increases since a lot of years.

Le resistenza sono a 48, 50, 53$.

I supporti sono a 44, 39 e 35$.

Resistances are at 44, 39 and 53$.

Supports are at 60, 50 e 35$.

Ha un p/e di 13.6, mentre quello atteso è 13.3.

P/e is 13.6 and it will be of 13.3.

Ha un dividendo yield dello 0.54%.

Dividend yield is of 0.54%.

Ha un ROE e un ebit margin rispettivamente di 35 e 8.13.

ROE and ebit margin are 35 and 8.13.

Il debt/equity è 0.57.

Debt/equity is 0.57.

Il pet index è superiore a 60 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale, esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Pet index is more than 60 (pet index is a new index, invented by us).

Il consiglio è ACCUMULARE. Ora quota 46.57$.

The reccomandation is ACCUMULATE. Now quote 46.57$.

Per chi investe in euro attenzione al rischio di cambio, come per tutte le società americane.

Pay attention to excahnge rate risk, if you don't invest in USD.

BASF - ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE/FUNDAMENTAL AND TECHNICAL ANALISYS

Basf è una azienda chimica tedesca multinazionale.

Basf is a multi-national chemicals manufectoring corporation.

Il titolo sale dal marzo 2003.

Stock increases since March 2003.

Una importante resistenza si trova a 95 euro. I supporti sono a 90, 87, 80 e 60 euro.

An important resistance is at 95 euro. Supports are at 90, 87, 80 and 62 euro.

Ha un p/e di 11.6 e quello atteso e 11.8.

It has a p/e of 11.6 and it will be 11.8.

Ha un dividendo yield del 3.18%.

It has a dividend yield of 3.18%.

Ha un roe e un ebit margin di 18.3 e 13.67.

It has a ROE and an ebit margin of 18.3 and 13.67.

Il debt/equity è 0.46.

Debt/equity is 0.46.

Il pet index è superiore a 70 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale,esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Pet index is more than 70 (pet index is a new index, invented by us).

Il consiglio è ACQUISTARE. Ora quota 94.4 euro.

The reccomandation is Buy. Now quote 94.4 euro.

lunedì, dicembre 03, 2007

CEMBRE - ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE

Cembre sviluppa produce e commercializza connettori elettrici a compressione.

L'azione sale dal dicembre 2002.

Il flottante è del 26.71%.

I supporti sono a 5.7, 5 e 4 euro, mentre le resistenze sono a 7, 8 e 10 euro.

Ha un dividendo yield del 3.46%.

Il p/e è 9.2, ma sarà 9.7.

Possiede una capitalizzazione di circa 109 milioni di euro.

Il Roe è 16.6 e l'ebit margin è di 18.95.

Il debt/equity è negativo.

Il pet index per questo titolo è superiore a 60 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale,esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Il consiglio passa ad ACCUMULARE. Ora quota 6.39 euro.

domenica, dicembre 02, 2007

L'EURO QUOTA 1.4636 DOLLARI/EURO QUOTES 1.4636 USD

L'euro quota 1.4636 dollari.

Euro quotes 1.4636 USD.


Il rapporto del cambio euro/dollari è vicino ai massimi dell'anno.

The Euro/USD exchange ratio is near to the highest levels of the year.

Crediamo che per fine anno raggiungerà 1.5 dollari (come dissi qui, mesi fa).

We think that il will reach 1.5 USD before the end of the year (as we said here, months ago).

Poi, entro, entro il 2009, quoterà 2 euro.

Then, it will quotes 2 euro by 2009.

Ora le riserve di valuta estera sono: 50% dollari, 30% Euro e 20% altro, mentre, prima, erano 70% dollari e 30% altro.

Now the reserves of foreign currency are: 50% USD, 30% Euro and 20% other currencies, while, before, were: 70% USD and 30% other currencies

sabato, dicembre 01, 2007

NON CONSIGLIAMO NESSUNO DEI 4 NUOVI ETF ISHARES

Ishares, ieri, ha quotato 4 nuovi etf.

Sono: FTSE EPRA/NAIRET UK Property fund, S&P Global Water, S&P Listed Private Equity e FTSE BRIC 50.

Non consigliamo nessuno di questi etf.

Il primo è quotato in sterline, ha delle commissioni totali annue dello 0.4%, distribuisce dividendi trimestrali e formato dalle società immobiliari, compresi i fondi immobiliari, più liquide e capitalizzate del Regno unito.

Gli altri sono quotati in dollari, hanno delle commissioni totali annue rispettivamente del 0.65%, 0.75% e 0.74%, distribuiscono dividendi semestrali e sono composti dalle società più liquide e capitalizzate dell'S&P del settore idrico (50 società), del settore del Privex equity (25 società) e dei Paesi BRIC (50 società).

Il primo non lo consigliamo perchè non pensiamo che il settore in cui opera possa crescere significativamente in questi due anni, il secondo, che è il più interessante, perchè soggetto al rischio cambio, il terzo perchè, oltre ad essere soggetto al rischio cambio, si limita ad un settore limitato e l'ultimo perchè oltre ad essere soggetto al rischio cambio, è composto da azioni dei seguenti Paesi: Brasile che pensiamo il cui indice aumenterà, ma anche dalla Cina, il cui indice potrebbe aver corso molto, dall'India, che ha una forte economia, ma è ancora troppo pericoloso investire nel suo indice e dalla Russia, il cui indice potrebbe non crescere.

Tutti questi etf non hanno commissioni di entrata e uscita, sono negoziati come delle normali azioni e non hanno rischio di fallimento dell'emittente.

giovedì, novembre 29, 2007

DAX ... PUZZA DI RIBASSO!

L'indice Dax tedesco si trova nelle stesse condizioni dell'indice italiano di qualche mese fa.

Se si guarda al grafico di lungo periodo si nota che si è creato una sorta di triplo massimo nei dintorni di 8100 punti.

Il primo massimo è stato segnato nel marzo 2000 e gli altri quest'anno.

Per giunta, l'ultimo massimo è leggermente inferiore agli altri due.

Credo che sarà molto dura, nonostante i fondamentali dell'economia tedesca siano migliori di quella italiana, superare questo grosso ostacolo.

Credo che a questo punto sia salutare una grossa correzione, che porti l'indice a 5000 punti.

Può darsi che questo ribasso sia ancora maggiore e si arresterà a 4000 punti.

Quest'ultima ipotesi è più plausibile, perchè lì passa un forte supporto e perchè il dax, essendo un indice total return, amplifica sia i movimenti al rialzo sia quelli al ribasso.

CHIUSURA PORTAFOGLIO PAOLA



Il portafoglio Paola è stato costituito circa 2 anni fa.

E' stato pensato per una mia collega che aveva un basso profilo di rischio.

E' stato creato con il metodo classico, che include anche gli indici americani, che nei portafogli creati con il nostro metodo, per ora, non sono stati inclusi.

Nel portafoglio era presente un etf sulla Cina e ricordiamo che allora nessuno si sarebbe sognato di consigliare l'indice di questo Paese, che nonostante avesse buoni fondamentali, era in ribasso da molti anni. Noi l'abbiamo fatto per primi e abbiamo avuto una performace del +133.03%.

Era composto da 10 titoli e 4 di questi sono stati venduti recentemente.

Gli unici titoli in rosso sono appunto quello sull'indice americano, quello sul giapponese e quello sulle corporate area euro.

Nonostante tutto, il portafogli ha una performance del +8.09%, che è superiore a quella dei titoli di stato.

NUOVO PORTAFOGLIO ETF PROFILO DI RISCHIO BASSO




Ecco il nuovo portafoglio profilo di rischio basso.

Questa volta lo creiamo con le nostre convinzioni, eliminando gli indici americani e giapponesi.

Eliminiamo anche l'indice cinese perchè, anche se ha buoni fondamentali, comincia ad essere un po' caro.

Inseriamo due etc sull'oro e l'argento fisico e un etf strutturato di copertura dai ribassi in Europa.

Per quanto riguarda l'Asia/Pacifico acquistiamo un indice generico select dividend e compriamo anche un etf sul private equity.

La parte preponderante è però composta da etf liquidità e titoli di stato area euro.

AGGIORNAMENTO PORTAFOGLIO FELICE 3


Il portafoglio Felice 3 non si comporta come i suoi predecessori.

Ricordiamo che è stato creato con titoli per il 2007 dell'indice mibtel, alla fine del 2006.

Proprio perchè è stato creato in un periodo in cui noi non consigliamo di acquistare azioni italiane, ha il solo scopo di battere l'indice di riferimento.

Tuttavia, per ora, non riesce a svolgere nemmeno questo compito.

Pesano, soprattutto, i ribassi di Rcs rnc , Fiera Milano e Pirelli R.E.

Crediamo che siamo solo a metà del suo cammino e alla fine l'avrà vinta sul mibtel.

Se ciò non si dovesse avverare, significherebbe che abbiamo fatto bene a creare un nuovo metodo per la costruzione dei portafogli (quello basato sul pet index) e che il primo metodo (il cud), contrariamente a quanto si possa pensare va bene con i mercati al rialzo (i titoli con p/e più basso e migliore dividendo yield battono l'indice di riferimento con il mercato al rialzo).

In questo portafoglio vendiamo la quota di Intesasanpaolo che faceva capo a Sanpaoloimi.

Ricordiamo che il portafoglio Felice e Felice 2 hanno chiuso i loro due anni di attività con un guadagno del 52.52% e del 16.09%, battendo in entrambi i casi il mibtel che fa, nello stesso periodo, rispettivamente +47.98% e +12.69%

mercoledì, novembre 28, 2007

COCA COLA

Coca cola sale dala fine del 2004.

Coca cola increases since the end of 2004.

Un importante resistenza è a 100$.

I supporti sono a 60, 50 e 40$.

An important resistance is at 100$.

Supports are at 60, 50 e 40 $.

Ha un p/e di 26.6, mentre quello atteso è 26.9.

P/e is 26.6 and it will be of 26.9.

Ha un dividendo yield dello 0.54%.

Dividend yield is of 0.54%.

Ha un ROE e un ebit margin rispettivamente di 27.39 e 30.5.

ROE and ebit margin are 30.5 and 27.39.

Il debt/equity è 0.12.

Debt/equity is 0.12.

Il pet index è superiore a 50 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale, esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Pet index is a more than 50 (pet index is a new index, invented by us).

Il consiglio è MANTENERE. Ora quota 62.98$.

The reccomandation is HOLD. Now quote 62.98$.

Per chi investe in euro attenzione al rischio di cambio, come per tutte le società americane.

BANCO SANTANDER

Banco Santander è un gruppo internazionale, che opera in Europa e America Latina.

Banco Santander is an international group, that operates in Europe and Latin America.

Il titolo sale da molti anni.

Stock increases since a lot of years.

Una importante resistenza si trova a 15 euro. I supporti sono a 13.5, 12.5 e 11 euro.

An important resistance is at 15 euro. Supports are at 13.5, 12.5 and 11 euro.

Ha un p/e di 11.9 e quello atteso e 11.4.

It has a p/e of 11.9 and it will be 11.4.

Ha un dividendo yield del 0.7%.

It has a dividend yield of 0.7%.

Ha un roe di 14.1.

It has a ROE of 14.1.

Il debt/equity non è significativo.

Debt/equity is not important.

Il pet index è superiore a 60 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale,esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Pet index is more than 60 (pet index is a new index, invented by us).

Il consiglio è ACCUMULARE. Ora quota 14.23 euro.

The recomandation is ACCUMULATE. Now quote 14.23 euro.

martedì, novembre 27, 2007

EL EN - ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE

EL.EN è leader in Italia per la produzione di laser per applicazioni mediche e industriali.

I più importanti azionisti sono Gangioli Andrea con il 13.32, Clementi Gabriele con il 10.58%, Mazzocchi Barbara con il 10.56%, Pecci Alberto con il 8.54%, Pecci Elena con il 6.67%, Oyster Sicav con il 5.25%, Burla macchi Pio con il 2.52%, mentre il flottante è del 42.46%.

L'azione sale dal settembre 2000, ma ora è in una lunga fase laterale tra 25 e 36 euro.

I supporti sono a 28, 25 e 20 euro, mentre le resistenze sono a 33.5, 34 e 36
Ha un p/u di 19.3, mentre quello atteso è di 13.6.

Il p/e non è significativo, ma sarà di poco superiore a 20.

Possiede una capitalizzazione di circa 135 milioni di euro.

Il Roe è 2.3 e l'ebit margin è di 3.54.

Il debt/equity è negativo.

Il pet index per questo titolo è superiore a 30 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale,esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Il consiglio passa da MANTENERE a RIDURRE. Ora quota 27.58 euro.

lunedì, novembre 26, 2007

CONTROLLO FONDI ETF GERMANIA

Circa un anno fa analizzammo i fondi etf Germania.

Allora esisteva un solo etf: il Lyxor Dax.

Consigliammo di acquistarlo al prezzo di 62.79 euro (vedi qui).

Dato che oggi quota 75.46 euro (+20.18%), la nostra scelta, per ora, si è rivelato giusta.

E' composto da 30 titoli del Dax tedesco.

Non ha commisioni di entrata, uscita e performance, ma ha una commissioni di gestione annua dello 0.15%.

Non distribuisce dividendi.

Si può comprare anche solo una quota, che ora vale 75.46 euro.

Non ha rischio di cambio, perchè quotato in euro.

Il nuovo consiglio è MANTENERE e, quindi, chi non lo possiede ora non dovrebbe acquistarlo.

sabato, novembre 24, 2007

I MIGLIORI FONDI COMUNI

E' il terzo anno che ci occcupiamo di fondi comuni.

Il primo anno dicemmo che non c'era nessun fondo comune interessante tra gli oltre 3000 analizzati, perchè su di essi gravano delle commissioni troppo elevate rispetto agli etf.

Il secondo anno il solo24ere in collaborazione con Morningstar pubblicò i migliori 50 fondi e ci facilitò il lavoro (vedi qui).

Il giudizio fu lo stesso, ma dicemmo: "Se proprio si vuole acquistare un fondo comune, consigliamo Bipiemme Mix Acc".

Consigliammo quel fondo per le basse commissioni e perchè flessibile.

Questo fondo comune, ha leggermente sovraperformato l'indice di riferimento, ma ha perso uno stella Morningstar (da 5 è passato a 4) e ha aumentato le commissioni all'1.5%.

Anche quest'anno abbiamo analizzato i migliori 50 fondi del sole24ore in collaborazione con Cfs rating e il giudizio non cambia.

Diciamo che se proprio si vuole acquistare un fondo comune, indichiamo il Symphonia sicav fortissimo.

E' un fondo flessibile con 5 stelle Cfs rating.

Negli ultimi tre anni è stato sempre ai primi 10 posti della sua categoria.

Non ha rischio di cambio, perchè quotato in euro.

E' composto dal 18.87% di governativi area euro, dal 36.22% azioni Pacifico, dal 28.73% azioni Nord America, dal 11.36 azioni Europa e dal 4.82% di liquidità.

Le azioni sono scelte con il metodo dello stock picking, cioè in base ai fondamentali e all'analisi tecnica.

Non ha commissioni di entrata e di uscita, mentre la commissione di gestione annuale si limita all'1,5%; possiede anche una commissione di incentivo di ben il 20%.

L'investimento iniziale si limita a 1000 euro.

Attenzione! Non è consigliabile entrare in questo fondo nel 2008, ma può essere tenuto in considerazione dal marzo 2009.

Segnaliamo altri fondi con investimenti iniziali superiori e/o commissioni superiori: Fidelity fund south east Asia A, che investe in paesi Asia/Pacific ex japan con grossa esposizione sulla Korea, ma che ha il rischio cambio, perchè quotato in USD; Fonditalia euro cyclicals, che investe sui beni ciclici e Fidelity funds euro balance A, che è un fondo bilanciato area euro.

Due anni fa mi trovavo in Cina e dai magnifici alberghi di questo grande Paese (i 4 stelle sono meglio dei nostri 5 stelle) portavo i miei saluti (vedi qui), scrivevo su Pechino e Xi'an (vedi qui), su Shangai (vedi qui), su Hangzhou e Suzhou (vedi qui),

venerdì, novembre 23, 2007

ALTRI ETF SUL MERCATO ITALIANO

Nel mercato italiano degli etf debutta un nuovo soggetto: JP Morgan.

Lunedì quoterà l'etf Gbi EMU.

E' composto da 200 obbligazioni governative a tasso fisso di Paesi dell'Ue.

In questo etf le cedole saranno reinvestite.

Non ha commissioni di entrata, uscita e gestione.

La commissione annua totale è dello 0,15%.

Lo stesso giorno debutterà Powershares con due etf.

Sono gli etf rafi: US 1000 e Europe.

Non hanno commissioni di entrata, uscita e gestione.

La commissione annua totale è dello 0,75%.

Commento: gli ultimi 2 sono simili, anche nelle commissioni ai Lyxor già quotati e non vedo perchè preferirli a quest'ultimi, mentre il primo può stare in un portafoglio, in particolare, in questo momento, in cui le borse vanno male (ora percentuale del 10%, per poi ridurla al 5% a marzo 2009).

giovedì, novembre 22, 2007

PORTAFOGLIO FELICE 2 CHIUDE A +16.09%


Il portafoglio Felice 2 guadagna il 16.09% in circa 2 anni.

Nello stesso periodo il mibtel guadagna il 12.69%.

Vendiamo tutti i titoli, terminiamo qui la sua esperienza e ricordiamo che è il secondo portafoglio che chiudiamo in guadagno rispetto al mibtel; il portafoglio Felice, infatti, è stato chiuso con un guadagno del 52.52% contro il 47.98% del mibtel.

mercoledì, novembre 21, 2007

LA VENDITA DI MARZO E' STATA SALUTARE


Tra il 28/02/2007 e il 06/03/2007 ho venduto 12 titoli.

Ben 11 titoli hanno perso da un minimo del -2.06% ad un massimo del -40.65%.

Solo uno ha guadagnato.

Se non avessi venduto questi titoli, il mio portafoglio sarebbe più povero di 2143.6 euro.

Dato che la somma di questi titoli era di 10643.24 euro, la perdita media sarebbe stata del 20.14%.

Se, poi, si aggiungono le vendite di D'Amico, dell'etf Brasil, dell'etf amu value effettuate in agosto e dell'etf Asia/Pacific ex japan effettuata in ottobre, le perdite sarebbero ancora superiori.

Ecco perchè diciamo che bisogna sapersi accontentare dei guadagni effettuati e vendere.

EEMS

EEMS assembla e collauda Dram, flash, moduli e schede di memoria.

Mallett s.a.r.l detiene il 43.02% del capitale, mentre Vincenzo D'Antonio il 5.68%, il resto è flottante.

L'azione scende dalla quotazione.

I supporti sono a 5, 6 e 7.5 euro, mentre le resistenze per il continuo calo non sono calcolabili.

Ha un p/u di 19.3, mentre quello atteso è di 13.6.

Non ha distribuito dividendi.

Possiede una capitalizzazione di circa 159 milioni di euro.

Il Roe è 6.5 e l'ebit margin è di 6.44.

Il debt/equity è 0.09.

Il pet index per questo titolo è di poco superiore a 20 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale,esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Il consiglio passa a RIDURRE. Ora quota 3.73 euro.

Due anni fa abbbiamo parlato dell'acquisto del mio primo titolo Snam Rete Gas, che rivendetti con un guadagno lordo del 17.65%(vedi qui), abbiamo chiarito i nostri consigli (vedi qui) e abbiamo analizzato: Acqua Pia Marcia, Acque Potabili, Acsm, Actelios, Aedes e Aem (vedi qui). Abbiamo azzeccato la previsione su Acqua pia marcia che è stata delistata più o meno allo stesso prezzo del consiglio e su Acsm. Abbiamo azzeccato la tendenza su Aedes (il consiglio giusto doveva essere vendere e non ridurre) e su Aem (il consiglio giusto doveva essere acquistare e non accumulare). Abbiamo sbagliato la previsione su actelios (il consiglio giusto doveva essere vendere e non mantenere). Per quanto riguarda Acque Potabili ha fatto operazioni straordinarie e il consiglio non è valutabile. I nuovi consigli sono: Acque Potabili (da MANTENERE a VENDERE), ACSM (rimane RIDURRE), Actelios (da MANTENERE a RIDURRE), Aedes (rimane RIDURRE) e Aem (da ACCUMULARE a RIDURRE). i nuovi consigli si basano sul pet index.

lunedì, novembre 19, 2007

SUL MIBTEL AVEVAMO RAGIONE NOI

Sul mibtel avevamo ragione noi.

Mesi fa dicemmo che a marzo ci sarebbe stato l'avviso e che a novembre l'indice sarebbe sceso definitivamente.

Ora il mibtel è sui minimi dell'anno.

Credo che chi a marzo e a maggio diceva che non c'erano i segnali di una discesa, debba ricredersi.

... e ora aspettiamo gli indici Americani, che con il cambio scenderanno doppiamente.

OPS IL SOLE24ORE

Il sole 24 ore entra in borsa con un offerta pubblica di sottoscrizione.

Quindi, si tratta solo di un aumento di capitale e non di una messa in vendita di azioni da parte degli azionisti.

Nei primi 9 mesi i ricavi sono aumentati del 11.9%, l'ebibta del 45.2% e il risultato netto del 51%.

L'ev/ebit è in linea con i competitor, mentre il p/e (tra 31.1 e 37.8) è nettamente superiore a tutti i suoi competitor sia italiani che stranieri.

Le azioni saranno di categoria speciale, che non consentono le scalate.

I soldi raccolti con l'ops servirà a migliorare il core business, sia cartaceo che via web.

L'offerta chiuderà il 30 novembre.

Il prezzo sarà compreso tra 5.75 e 7 euro.

Il lotto minimo sarà di 600 azioni.

Il consiglio è NON ADERIRE all'offerta.

Ricordiamo che consigliamo pochissime ipo, perchè per aderire sono necessari più di 1500 euro, che è il nostro limite massimo di denaro da spendere per ogni singola azione e, quando consigliamo un ipo, contiamo di guadagnare oltre il 40% in due anni, al di là delle speculazioni iniziali.

giovedì, novembre 15, 2007

PORTAFOGLIO SALVATORE: +13.79%



Il portafoglio salvatore guadagna il 13,79%, pari a 9887,02 euro.

E' composto dalle azioni delle settimana.

Dopo la sfoltita di azioni effettuata a marzo e dopo la vendita di alcuni etf questo mese, è rimasto con pochissimi titoli. Non abbiamo, inoltre, esercitato le opzioni call su Telecom e Intesa e abbiamo pagato il premio.

LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI E' L'UNICA VIA PER MIGLIORARE L'ECONOMIA

Sino ad oggi abbiam visto che tutta questa precarizzazione non ha giovato all'economia e tanto meno alle aziende.

Per quanto riguarda le aziende, un precario, ha si paura di perdere il posto, ma, allo stesso tempo, non si sente parte integrande di quella famiglia e lavora svogliato e male, perchè tanto, nel giro di poco tempo, potrebbe non farne più parte.

Per quanto riguarda l'economia, un precario non può o non se la sente di comprare casa, sobbarcarsi un mutuo, comprare le cose che non sono strettamente necessarie.

Se si vuol far ripartire l'economia in questo Paese, bisogna capire che tutti questi contratti che non sono a tempo indeterminato, inventati dal Centrosinistra e ben visti dal Centrodestra, non portano a nulla di buono.


Due anni fa abbiamo comprato Banca Popolare di Verona e Novara al prezzo medio di 16.1 euro (vedi qui), che poi abbiamo rivenduto a 23 euro con un guadagno, compreso il dividendo, del 47,2% e abbiamo analizzato i primi 6 titoli del mibtel(vedi qui): abbiamo azzeccato la precisione su Acegas e su Acquedotto de Ferrari ordinarie ed rnc, che sono state delistate più meno allo stesso prezzo del consiglio. Abbiamo azzeccato la tendenza di Acea (abbiamo accumulato le azioni, anche se potevano essere addirittura comprate). Non abbiamo azzeccato il consiglio su Acotel Group e su A.S. Roma: per quanto riguarda la prima, avendo, allora, una capitalizzazione inferiore a 70 milioni di euro, per i nostri principi, potevamo consigliare al massimo di mantenerle ed è quello che abbiamo fatto, mentre per quanto riguardo la Roma, abbiamo proprio sbagliato la previsione, ma continuiamo a credere che le azioni di società calcistiche in Italia non debbono stare nel portafoglio di un piccolo risparmiatore. Alla luce di ciò i nuovi consigli sono: per quanto riguarda A.S. Roma il consiglio passa da VENDERE a RIDURRE, per quanto riguarda Acegas continuiamo a consigliare MANTENERE, per quanto riguarda Acea il consiglio passa da ACCUMULARE a MANTENERE, per quanto riguarda Acotel il consiglio passa da MANTENERE a RIDURRE. Questi nuovi consigli sono stati dati in base al pet index e non più in base al metodo cud.

mercoledì, novembre 14, 2007

CONTROLLO FONDI ETF ITALIA

Circa un anno fa analizzammo i fondi etf Italia.

Allora esisteva un solo etf, il Lyxor S&P/Mib.

Non consigliammo di acquistarlo al prezzo di 41.035 euro (vedi qui).

Dato che oggi quota 38.5 euro (-6.18%), la nostra scelta, per ora, si è rivelato giusta.

Ora i fondi etf Italia sono due: il Lyxor S&p/Mib e il Db S&P/Mib.

Sono composto da 40 titoli dello S&p Mib.

Non hanno commisioni di entrata, uscita e performance. Hanno commissioni di gestione annue rispettivamente dello 0.35%. e dello 0.3%.

Distribuiscono dividendi con periodicità annuale.

Si può comprare anche solo una quota, che ora vale 38.5 e 38.63 euro.

Non hanno rischio di cambio, perchè quotati in euro.

Consigliamo di NON ACQUISTARE entrambi.

Se proprio si vogliono acquistare, diciamo che il primo è più scambiato, mentre il secondo ha commissioni inferiori.

martedì, novembre 13, 2007

DUCATI

Ducati è un'azienda motociclistica, che sviluppa motociclette sportive.

L'azione sale dal luglio 2007.

I supporti sono a 1.85, 1.7 e 1.5 euro . Le resistenze sono a 2, 2.15 e 2.2 euro.

Ha un p/u di 43.8, mentre quello atteso è di 39.7.

Non ha distribuito dividendi.

Possiede una capitalizzazione di circa 625 milioni di euro.

Il Roe è negativo e l'ebit margin è di 1.56.

Il debt/equity è 0.28.

Il pet index per questo titolo è al di sotto di 20 (il pet index è un indice da noi inventato che assume valori da 0 a 100, che riunisce 9 valori dell'analisi fondamentale,esprime il rischio che si corre nell'acquistare un'azione e maggiore è il suo valore, maggiore è la probabilità che il titolo salga nei prossimi due anni).

Il consiglio passa a VENDERE. Ora quota 1.905 euro.

domenica, novembre 11, 2007

OPS FINAVAL

Finaval trasporta prodotti petroliferi.

Ha una flotta di 10 navi, mentre 6 sono in costruzione.

Nell'ultimo anno l'utile netto è aumentato di oltre il 93% a 2.8 milioni di euro.

La società non sarà contendibile.

L'offerta pubblica di vendita e sottoscrizione avrà inizio alle 9.00 del 12/11/2007 e si chiuderà alle 13.30 del 23/11/2007.

Il prezzo sarà compreso tra 3.10 e 4.10 azioni.

Il lotto minimo sarà di 600 euro.

Il p/e sarà compreso tra 19.3 e 25.6 euro e sarà superiore ai competitor italiani ed europei.

Il consiglio è NON ADERIRE all'offerta.

Ricordiamo che consigliamo pochissime ipo, perchè per aderire sono necessari più di 1500 euro, che è il nostro limite massimo di denaro da spendere per ogni singola azione e, quando consigliamo un ipo, contiamo di guadagnare oltre il 40% in due anni, al di là delle speculazioni iniziali.

OPVS MAIRE TECHNIMONT

Maire Technimont progetta e avvia impianti di produzione nei settori dell'ingegneria civile, infrastrutture, chimica e petrolchimica, oil, gas ed energia.

Nell'ultimo anno il fatturato è più che raddoppiato e sono saliti dell'88% e del 125% l'ebibta e l'ebit.

Il gruppo opera in 50 Paesi e 4 Continenti.

Uno dei fattori dei rischi è che i committenti sono solo 12 e la società opera con solo 32 contratti.

La società non sarà contendibile perchè il 67.45% sarà in mano a Maire Gestioni e il 2.55% a Samofin; se verrà esercitata la greenshoe, il flottante sarà del 34.5%.

La società prevede di distribuire tra il 20 e il 30% dell'utile.

L'offerta pubblica di vendita e sottoscrizione si chiudera il 20/11/2007.

Il prezzo sarà compreso tra 3.50 e 4.75 euro.

Il lotto minimo sarà di 1000 azioni.

Il p/e sarà compreso tra 35 e 47,5 euro, ben superiore al nostro 17, anche se a sconto rispetto ai competitor nella parte bassa della forchetta.

Il consiglio è NON ADERIRE all'opvs.

Ricordiamo che consigliamo pochissime ipo, perchè per aderire sono necessari più di 1500 euro, che è il nostro limite massimo di denaro da spendere per ogni singola azione e, quando consigliamo un ipo, contiamo di guadagnare oltre il 40% in due anni, al di là delle speculazioni iniziali.

PORTAFOGLIO PER TUTTE LE STAGIONI REGGE IL GRANDE CROLLO




Il portfoglio per tutte le stagioni, creato il 7 maggio nel pieno del grande ribasso, regge bene.

Perde, infatti, solo l'1.16%, mentre il mibtel nello stesso periodo perde oltre il 13%.

In questo portafoglio vendiamo l'etf sulla China che ci ha fatto guadagnare oltre il 50%.

Vendiamo anche i lyxor emu growth, il lyxor emu value, il select dividend eurostoxx e l'Asia/Pacific e tutti gli etf sulla China e il Giappone in tutti gli altri portafogli.

venerdì, novembre 09, 2007

SEI GIORNI DI CONTINUO RIBASSO PER IL MIBTEL

Il mibtel comincia il mese di novembre in maniera indecente.

Nelle 6 sedute del mese è sempre sceso.

Il grave è che ieri ha perso oltre l'1.5%, mentre, nello stesso tempo, il dax ha guadagnato. Noi, infatti, mesi fa, abbiamo sconsigliato gli etf sugli indici italiani (vedi qui), che sono in netta perdita e, invece, abbiamo consigliato l'etf sul dax, che guadagna bene (vedi qui).

Riguardo al momento dei mercati maturi (Europa e Usa), abbiamo detto che questo è il mese decisivo e se il buongiorno si vede dal mattino...

Ricordo che già nel 2006 prevedevamo il ribasso (vedi qui) dei mercati da marzo 2007 e a marzo di quest'anno abbiamo detto (vedi qui) che ci sarebbe stato un primo segnale in quel mese, che da marzo a novembre il mercato avrebbe avuto una fase laterale con massimi prossimi a quelli di marzo e da novembre vi sarebbe stata la discesa definitiva (il mercato da sempre la possibilità di uscire per tempo).

Ora, è facile affermare che la situazione è critica e che l'analisi tecnica sta peggiorando.

L'unica analisi tecnica che ha un po' di fondamento e quella di lunghissimo periodo, la restante può essere solo smentita, andate a vedere i giornali e i blog del mese di marzo di chi fa analisi tecnica, dove si diceva che i segnali erano ancora incoraggianti e il mercato sarebbe dovuto salire ancora.

mercoledì, novembre 07, 2007

PETROLIO - ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE

Il petrolio è un liquido denso e infiammabile.

Si trova negli strati superiori della crosta terrestre e deriva dalla materia organica sepolta (anche se vi sono altre teorie).

I Paesi con maggiori riserve di petrolio sono l'Arabia Saudita, l'Iran, l'Iraq e il Kuwait, mentre i maggiori produttori sono Arabia, Russia e USA. I principali consumatori di petrolio sono USA, Cina e Giappone.

Il petrolio acquista importanza all'inizio del 1900 con il motore a combustione interna, anche se sino al 1950 il combustibile più usato è stato il carbone.

Oggi il petrolio copre il 90% del fabbisogno di combustibile.

Il calcolo esatto delle riserve è impossibile, anche se il consumo aumenta più delle previsioni.

Il petrolio, oggi, quota 97.63$ al barile.

Il petrolio dal 1970 al 1974 è stato in fase laterale, poi da circa 15$ schizzò a 4o$ il barile nel giro di neanche un anno; seguì una nuova fase laterale sino al 1979, per poi reimpennarsi sino ad oltre 90$ al barile. Da quel momento il petrolio crollo sino a 20$ al barile; segui una fase laterale (se si esclude l'impennata in seguito all'invasione del Kuwait, quando quotò circa 50$ al barile) compresa tra 35,5$ dollari e 11$ al barile del 1998.

Dopo il 1998 il petrolio cominciò una forte salita che lo ha portato alle quotazioni attuali.

Non consigliamo di comprare il petrolio in via strategica (cioè tenerlo per diversi anni), in quanto il prezzo è cresciuto molto, anche se la richiesta sopratutto da parte della Cina è in continuo aumento.

Per chi fa il trader e per chi volesse seguire la nostra strategia a 2 anni può comprare petrolio al superamento dei 100$ al barile, monitorandolo attentamente, perchè potrebbe raggiungere i 180$, ma potrebbe anche scendere di nuovo verso i supporti indicati sotto.

I supporti del prezzo del petrolio sono a 90, 50 e 40$ , mentre la resistenza è a 100 $ al barile.

Due anni fa abbiam parlato di doppio massimo e minimo, testa e spalle e fase laterale (vedi qui), di quali sono le spese per creare un portafogli titoli (vedi qui), dell'acquisto dell'etf lyxor emu value che è uno dei pochi titoli presenti ancora nel portafoglio salvatore e che guadagna il 38% comprendendo i dividendi (vedi qui).

martedì, novembre 06, 2007

CHE COINCIDENZA!

Dopo la pubblicazione del nostro secondo sondaggio, si è verificata una strana coincidenza.

I due etc sull'argento, in questi due giorni, sono stati i migliori tra tutti gli strumenti di questo tipo (etc ed etf) trattati alla Borsa di Milano, con un guadagno il primo giorno di oltre il 2% e il secondo del 4%.

Seguiti, casualmente, degli etf sulla Korea e sul Brasile.

lunedì, novembre 05, 2007

ECCO I TITOLI ITALIANI CHE POTREBBERO RESISTERE AL RIBASSO


Pubblichiamo sopra i titoli che potrebbero resistere ad un anno e mezzo di ribasso.

Come abbiamo creato questa lista di azioni?

Abbiamo, prima, selezionato i titoli con p/e atteso inferiore a 17, che prevedevano una diminuzione di tale indicatore (30 titoli).

Per restringere il campo, abbiamo calcolato il pet index di questi titoli.

Solo due titoli avevano un pet index (vedi qui), superiore a 70 (ne abbiamo acquistati per 1500 euro).

Sette avevano un pet index superiore a 60 (ne abbiamo acquistati per 750 euro, ad esclusione di Saes getters rnc, perchè poco a sconto rispetto all'azione ordinaria).

Abbiamo acquistato 500 euro di altri due titoli che avevano un pet index compreso
tra 59 e 60.

Questo portafoglio lo chiameremo Giuliano in dedica ad un mio collega.

venerdì, novembre 02, 2007

NOVEMBRE: MESE DECISIVO

Come dissi qui e qui, novembre sarà il mese decisivo per decidere il trand delle borse dei Paesi più sviluppati.

... e novembre non è partito nel migliore dei modi, anche se si trattava di una giornata di festa; comunque, neanche il taglio dei tassi U.S.A., questa volta a sostenuto le borse

Dicemmo che a marzo ci sarebbe stato il primo segnale di discesa, che sino a novembre ci sarebbe stato un andamento laterale con massimi più o meno vicini a quelli di marzo e che da novembre ci sarebbe stato il vero calo dei mercati.

Vedremo se la nostra previsione sarà azzeccata ancora.

Se si dovesse verificare un calo del mibtel sotto i 30000 punti per 2 giorni consecutivi, sarebbe il segnale per chiudere quasi tutte le posizioni in portafoglio ad eccezione dei pochi titoli dagli ottimi fondamentali.

Intanto l'euro, come dicemmo qui, segna nuovi massimi e giunge nei pressi di 1.5 euro, in barba a quasi tutti gli analisti che a inizio anno, sui giornali specialistici, non prevedevano il superamento di 1.25 (solo qualcuno si spingeva sino a 1.4 euro).

Due anni fa consigliammo l'etf euromts 3-5 years master unit (vedi qui), che è uno dei pochi titoli ancora presente nel portafoglio Salvatore (dopo la sfoltita di marzo) ed è uno dei migliori etc obbligazionari a due anni. Parlammo anche del peso delle obbligazioni in un portafoglio (vedi qui), .

giovedì, novembre 01, 2007

I NOSTRI LETTORI SONO INDECISI SU CHE DIREZIONE PRENDERA' IL MIBTEL A FINE ANNO

Si è concluso il sondaggio su che direzione prenderà il mibtel da settembre a fine anno.

Hanno vinto coloro che sperano che l'indice salirà per un solo voto (voti: 49 pari al 43%).

Coloro, invece, che pensano che scenderà, sono al secondo posto con 48 voti pari 42%.

Coloro che pensano che il mibtel rimarrà stabile sono solo il 16 pari al 14%.

Considerando che una variazione di +/- 10% si può considerare stabile, per ora vincono proprio quest'ultimi.

Noi abbiamo votato con il secondo gruppo.

Da qui a fine anno partirà un altro sondaggio su quale sarà l'investimento del 2008.

martedì, ottobre 30, 2007

TELECOM E ALITALIA: MEGLIO I COMPETITOR EUROPEI

Per Telecom Italia si è concretizzato il passaggio da Pirelli e C. a Telco al prezzo di 2.85 e 2.53 euro.

Nonostante questo premio di maggioranza, crediamo che i competitor europei siano ancora meglio della società di telecomunicazioni italiana.

Infatti, si dovrà ridurre il dividendo per migliorare i conti, un pay-out superiore al 90% non potrà essere più proposto (cadrà anche questo paletto che attirava l'investitore) e si dovrà mettere mano al portafoglio per aumentare gli investimenti in fibre ottiche.

France Telecom, Telefonica, Britisch Telecom e Deutsche Telekom, inoltre, hanno ricavi circa doppi rispetto a T.I.; l'utile netto, poi, delle prime due è più che doppio, mentre Telecom Italia ha un indebitamento netto che si avvicina a 40 miliardi di euro.

Pensiamo che anche i competitor italiani (Tiscali e Fastweb) siano migliori.

Se proprio si deve investire in T.I. preferire le azioni di risparmio, sperando in una loro conversione.

Per investire in questo settore consigliamo France Telecom, come dicemmo (vedi qui).

Anche per quanto riguarda Alitalia i competitor europei hanno un miglior bilancio.

Infatti, sia per quanto riguarda l'utile ante imposte (che per Alitalia è addirittura negativo) sia per quanto riguarda i ricavi, Air France, Lufthansa ed Iberia stanno molto meglio.

Ecco perchè le resistenze di 2.44 euro e 1.066 euro saranno difficilmente superabili nel medio periodo, come dissi (vedi qui).

lunedì, ottobre 29, 2007

COME INVESTONO I PROFESSIONISTI A WALL STREET

I professionisti a Wall Streest, come del resto le banche e gli istituti di ricerca, investono con un approccio top-down.

Cominiciano con una previsione sul clima economico generale, guardano alle previsioni sui tassi di interesse, le proiezioni sulla valuta, analizzano le stime di crescita interna ed estera; l'analisi tecnica, quando viene presa in considerazione, è all'ultimo posto (i trader e i piccoli risparmiatori, invece, spendono migliaia di euro/dollari per comprare libri ed informarsi sull'analisi tecnica).

Non sapere nulla sull'economia è il modo migliore per perdere in borsa.

Per capire questi concetti non c'è bisogno di una laurea, ma,anzi, molti laureati in discipline economiche sono totalmente impreparati sul reale mondo della finanza.

Nel corso dei secoli si sono trovati numerosi indicatori economici.

Alcuni sono veramente strampalati (es. legati all'altezza della gonna rispetto al ginocchio o al superbowl).

Gli economisti hanno ridotto tali indicatori a circa 50, che sono considerevolmente realistici.

Questi indicatori si possono trovare sui giornali, sulle riviste o nelle trasmissioni specializzate.

Circa due anni fa abbiamo parlato della capitalizzazione (vedi qui), di quante azioni si potevano comprare sul mibtel (vedi qui), dei principi base dell'analisi tecnica (vedi qui) e di supporti, resistenze e linee di tendenza (vedi qui),

venerdì, ottobre 26, 2007

ACQUISTATI 40 ETF EURO CASH

Oggi intorno alla chiusura delle contrattazioni ho acquistato 40 etf Lyxor Euro Cash (vedi qui) al prezzo di 100.47 euro.

E' la prima volta che investo cosi tanti soldi in un etf.

La banca mi classifica questo etf a rischio molto alto, mentre qualche giorno fa mi classificò l'etf Physical Gold a rischio basso.

Il primo può solo crescere e non è esposto al rischio cambio, mentre il secondo può scendere ed è esposto al richio cambio, giudicate voi!

Questo etf prevedo di mantenerlo in portafoglio per la mia pensione, che gia comprende l'etf Asia/Pacific select dividend.

Se volete continuare anche voi a costruirvi la pensione da soli, acquistate ora o a novembre 500 euro come dissi (qui) al posto dell'etf Eurostoxx select dividend.

giovedì, ottobre 25, 2007

CONTROLLO DEL PORTAFOGLIO ETC


Il portafoglio etc perde il 2.64% in 4 mesi e mezzo.

Pesano i ribassi dell'alluminio, del gas naturale, dello zinco e dei maiali, oltre che il cambio.

Si comportano bene il crude e il brento oil, che vendiamo entrambi.

In compenso acquistiamo 150 etc alluminium e 500 etc natural gas.

ANALISI PAESI DEL MONDO

In Europa (area Euro) i p/e sono inferiori a 17 e quindi l'europa non è cara. Preferiamo come mercato quello tedesco, la locomotiva d'Europa, e come indice generale il select dividend o il value; non ci dispiace neanche l'inghilterra. Il fatto che l'Europa non sia cara non la preserva da una forte correzione che si può spingere sino al 67% del guadagno di questi 4 anni.

Nel resto d'Europa non ci piace la Russia, sono care Lettonia, Slovenia, Romania e Polonia. Interessanti sono Ungheria ed Estonia. Buoni sono i Paesi Scandinavi.

Nel resto del mondo sono care Venezuela, Nasdaq, Cina Shangai, India e Giappone, non ci piace l'S&P Usa, interessanti sono il Brasile, il Canada, L'Australia, il Sudafrica, la Corea e l'Hang Seng di Hong Kong.

mercoledì, ottobre 24, 2007

SNAM RETE GAS - ANTICIPO DEL DIVIDENDO

Domani andrà in pagamento l'anticipo sul dividendo 2007 di Snam Rete Gas.

L'anticipo sarà di 0.08 euro ad azione.

Sempre domani sono in programma i cda di BB biotech, Recordati e Saes Getters per discutere del terzo trimestre.

Aicon, per finire, presenterà il piano industriale per i prossimi 4 anni.

Nei post quattro, cinque, sei e sette di due anni fa abbiamo trattato i seguenti argomenti: le tre regole d'oro del piccolo investitore (vedi qui), il p/e (vedi qui), il dividendo yield (vedi qui) e il prezzo dell'azione (vedi qui).

Inoltre, giusto due anni, fa consigliammo di acquistare Sogefi al prezzo medio di 4.75 euro che rivendemmo il 05/07/2007 a 6.44 euro, con un guadagno del 40.45%(vedi qui).

martedì, ottobre 23, 2007

LO STATO PATRIMONIALE - L'AMMORTAMENTO

Premettiamo che esistono immobilizzazioni tangibili (o materiali), che hanno un riscontro fisico e intangibili (possesso di diritti da parte dell'azienda).

Le immobilizzazioni materiali, ad esclusione dei terreni, che producono utilità per più periodi amministrativi si dicono immobilizzazioni tecniche.

I terreni producono la loro utilità illimitatamente e, quindi, sono presenti nello stato patrimoniale al costo d'acquisto.

Le immobilizzazioni tecniche sono presenti nello stato patrimoniale al costo di acquisto più i costi sostenuti per renderle utilizzabili (costi notarili, della mediazione, di ristrutturazione, etc.).

Le immobilizzazione tecniche hanno vita economica limitata e diventano inutilizzabili.

La vita utile è il periodo in cui un'attività può avere un utilità; ovviamenente questa è una stima.

La vita utile dipende dal deterioramento fisico e dall'obsolescenza (es. non convenienza ad utilizzare una macchina) e per convenzione è la più breve delle due.

Il costo originario delle immobilizzazioni materiali e immateriali aventi una vita utile deve essere ammortizzato, cioè diviso nei vari periodi amministrativi in cui viene utilizzato in funzione della perdita di utilità che ha in ciascun periodo.

L'ammortamento o quota di ammortamento è una parte del costo d'acquisto di un'immobilizzazione tecnica che viene eliminata nel periodo a seguito della sua perdità di utilità.

Esempio: si acquista una macchina al costo di 100000 euro e si prevede che la sua vita utile sia di 5 anni, se la perdita di utilità è uguale per ogni periodo, la quota da cancellare ogni anno è 20000 euro.

Di solito alla fine della vita utile, il bene non ha valore; tuttavia se si prevede di rivenderlo, il prezzo incassato costituisce il valore di recupero, che come la vita utile è una stima.

lunedì, ottobre 22, 2007

IL PRIMO ETF LIQUIDITA' - LYXOR EURO CASH

Settimana scorsa è stato quotato il primo etf a gestione di liquidità.

E' il Lyxor etf Euro Cash.

E' legato al tasso Eonia (media ponderata dei tassi in euro di 57 banche che scambiano i depositi overnight) e reinveste gli interessi a favore degli investitori.

Non ha commissioni di entrata, uscita e gestione.

La commissione annua totale è dello 0,15%.

Si può acquistare anche solo una quota che ora vale 100,40 euro

E' un ottimo metodo per parcheggiare la liquidità, perchè ha un ottimo rendimento con una tassazione del 12,5%.

In momenti di incertezza come questi si può parcheggiare la liquidità avendo un guadagno annuo lordo di circa il 4% e stando sicuri che l'etf non può scendere.

Nel nostro terzo post consigliammo la prima azione; dicemmo di acquistare Asm Brescia ad un prezzo medio di 2,55 euro. L'abbiamo venduto a marzo a 6,5925 euro con un guadagno del 159,51%. Oggi quota 4,69 euro (vedi qui).

giovedì, ottobre 18, 2007

RIVELAZIONE SUL PET INDEX

E' un po' di tempo che parliamo di pet index.

Questo è il nuovo indice da noi elaborato per valutare i titoli nel medio periodo (2 anni).

E' composto dall'unione di 9 parametri dell'analisi fondamentale.

Oggi riveliamo che il primo parametro è la capitalizzazione.

Essa incide sul pet index per il 10%.

Per calcolare questo parte di pet index, si prende la capitalizzazione in milioni di euro e la si divide per 1000 (ad esempio, se un titolo capitalizza 4550 milioni di euro si esegue la seguente operazione 4550/1000=4.55).

Per i titoli con capitalizzazione superiore a 10000 milioni di euro il valore sarà sempre 10.

In questo modo titoli di grande capitalizzazione avranno sempre lo stesso valore, mentre, per gli altri, minore sarà la capitalizzazione, minore sarà tale valore.

Per titoli molto piccoli il valore tenderà a zero.

Se con il cud (l'altro metodo da noi utilizzato, che ci ha data grosse soddisfazioni) i titoli con capitalizzazione inferiore a 70 milioni di euro non erano proprio presi in considerazione con il pet index, possono avere una valutazione, che per quanto riguarda la capitalizzazione è nettamente insufficiente, ma che per gli altri parametri potrebbe essere nettamente migliore.

PORTAFOGLIO LUCA HA UNA PRESTAZIONE QUASI TRIPLA RISPETTO AL MIBTEL


Il portafoglio Luca ha una prestazione quasi tripla rispetto al mibtel.

Guadagna, infatti, il 26,58%, mentre il mibtel solo il 9.68%.

mercoledì, ottobre 17, 2007

VENDUTO ETF ASIA/PACIFIC E ACQUISTATO ETF KOREA E MAFFEI

Lunedì ho venduto l'etf Lyxor msci ac Asia/pacific ex-Japan acquistato il 28/06/2007.

Fu comprato al prezzo di 40,41 ed è stato venduto al prezzo di 34,57 euro.

Il guadagno netto è stato del 37,36% pari ad euro 378,2 in soli 3 mesi e mezzo e circa 1000 euro di investimento.

Quest'etf è stato sostituito dall'etf Ishares msci Korea, perchè quest'indice è meno caro.

Ho acquistato 33 Ishares msci Korea al prezzo di 31,08 euro.

Inoltre, ho acquistato 200 Maffei al prezzo di 3,25 euro, ma questa è una speculazione.

Ricordo che le speculazioni (ne ho fatte poche) non mi vanno sempre bene, come quando ragiono sul lungo termine.

Se la speculazione andrà bene dovrò ringraziare il blog Borsa & Fantasy, che nonostante sia nuovo, promette bene.

Consiglio, però, a questo blogger di non guardare solo ai grafici passati, ma di guardare anche ai fondamentali.

I fondamentali, infatti, mi hanno permesso di scoprire prima degli altri la Cina e la Korea (vedi i post con etichetta Cina e quelli con etichetta portafogli etf).

lunedì, ottobre 15, 2007

FRANCE TELECOM IS THE STOCK OF THE WEEK

Oggi analizziamo i titoli telefonici.

Today let's analyse telephone shares.

Quelli italiani sono; The italian ones are: Acotel, Dmt, Fastweb, Retelit, Telecom Italia e/and Tiscali.

Non ne acquistiamo neanche uno.

Let's not buy anyone.

Quelli europei, invece, sono; the European ones are instead: British Telecom, Cable & Wireless, D. Telekom, France telecom, Kon Kon, Swisscom, Telefonica e/and Vodafone.

Acquistiamo 30 France Telecom at the price of 23.

Let's buy 30 France Telecom at the price of 23

France Telecom entra a far parte del portafoglio Saleurope.

France Telecom became a part of Saleurope portfolio.

Nel nostro secondo post di due anni fa (vedi qui) dicemmo che eravamo giunti alla conclusione che solo le azioni e gli etf erano adatti ad un piccoli risparmiatore.


I fondi di investimento, i fondi chiusi, le opzioni (escluso l'acquisto di call), gli hedge fund, i warrant, i covered warrant, i futures, le obbligazioni, i pronto contro termine, i certificati di deposito, le polizze vita, il risparmio postale, arte, oro e diamanti, invece, non sono adatti ai piccoli risparmiatori, perchè richiedono troppi soldi, sono troppo speculativi o fanno quadagnare poco.


Oggi aggiungiamo che alcuni di quest'ultime forme di investimento possono essere acquistate tramite gli etc, stando attenti al rischio cambio e che, quando verranno quotati gli etn (vedi qui).non sono adatti ai piccoli risparmiatori.

domenica, ottobre 14, 2007

OPV PIQUADRO

Piquadro opera nel campo della pelletteria.

Il fatturato del gruppo è originato per il 40% dalla società cinese Unibest 2 e per il restante 60% in outsoursing da laboratori terzi in Cina, Hong Kong e Taiwan.

Il Gruppo opera in 50 Paesi, ma l'apporto dei mercati diversi da quello italiano è di circa il 20%.

Il gruppo non possiede immobili di proprietà, ma dispone di immobili in locazione o affitto.

L'indebitamento netto del Gruppo è di 11125 migliaia di euro (finanziamenti bancari e leasing) a fronte di un patrimonio netto di 7961 migliaia di euro.

I ricavi nell'ultimo anno sono cresciuti del 51.6%.

La società non sarà contendibile perchè il 65% del capitale sociale sarà posseduto da Piquadro controllata da Marco Palmieri.

L'operazione ha per oggetto 15220000 azioni vendute dall'azionista venditore.

L'offerta, per il pubblico indistinto, inizierà alle 9.00 del 15/10/2007 per terminare alle 16.30 del 19/10/2007.

Il prezzo sarà compreso tra 2,1 e 2,3 euro.

Il lotto minimo è di 2500 azioni.

Ai prezzi offerti l'ev/ebitda e il p/e sarà inferiore alla media delle società comparabili, anche se il p/u è superiore a 17.

Il consiglio è NON ADERIRE all'offerta.

venerdì, ottobre 12, 2007

DOMENICA IL BLOG COMPIRA' 2 ANNI

Domenica il blog compirà due anni.

Nel primo post, oltra a ringraziare i miei per avermi permesso di entrare nel mondo della finanza, dicemmo che era più importante comprare casa, rivolti a chi non la possedeva.

Abbiamo detto che i soldi da investire sono solo quelli superflui.

Abbiamo offerto un semplice foglio di excel per sapere quanto si potrà spendere per investire, una volta sottratto tutto quello che serve per mangiare, divertirsi, andare in vacanza, vestirsi, pagare il mutuo etc (vedi qui).

PORTAFOGLIO GIOVANNI: IN UN MESE +23,13% IN UN MESE

Il portafoglio Giovanni guadagna in circa un mese guadagna il 22.79%.

Quasi tutto il guadagno è dovuto all'etf China che guadagna il 34.37%.

A questo punto consigliamo a Giovanni di vendere l'etf al prezzo di 174,68 euro e incassare i 670,2 euro di guadagno.

Diciamo, poi, al nostro amico di non preoccuparsi più di quello che succede a questo titolo e di interesarsi solo agli altri.

Consigliamo, infatti di sostituire tale etf con l'etf Ishares msci Korea.

Ne acquistiamo 87 al prezzo di 30.5 euro.

IL MIO PRIMO ETC

Ieri, alla chiusura della giornata di contrattazione, ho acquistato il mio primo etc.

Ho comprato 20 etfs physical gold al prezzo di 52.73.

Ho preferito l'oro fisico al future, perchè meno speculativo, e al gbs, anche se l'etfs ha meno scambi.

Ho deciso di buttarmi su questa materia prima perchè ha rotto la resistenza di lungo termine.

Ho comprato, poi, 400 rcs rnc al prezzo di 3.685 euro.

Il pacchetto precedente di Rcs rnc era sceso sotto la soglia massima di perdita per il lungo periodo.

Due erano le opzioni: vendere o ridurre il prezzo di carico.

Ho scelto la seconda consapevole che non potrò più fare una scelta simile.

Ho deciso di fare così, perchè ritengo Rcs un titolo strategico, come Terna, e perchè mi sono detto qualora la mia previsione di ribasso dei mercati avanzati fosse sbagliata, debbo mettere qualcosa in cascina, che però sia poco speculativo.

Tengo, però, sempre presente un vecchio detto di Borsa, che dice: "quando anche l'ultimo dei ribassisti comincia a diventare rialzista preparatevi al tracollo".

.... e novembre si sta avvicinando.

Questo mese è fondamentale; infatti, normalmente, con esso comincia la fase migliore per il mercato, ma negli anni di ribasso a novembre aumentano notevolmente le perdite.

giovedì, ottobre 11, 2007

CHIUDIAMO L'ESPERIENZA DEL PORTAFOGLIO FELICE


Dato che i portafogli stanno diventando troppi, chiudiamo l'esperienza del portafoglio Felice.

Questo guadagna il 52,52% in due anni e poco meno di 10 mesi.

Nello stesso periodo il mibtel guadagna il 47,98%.

Il portafoglio, costituito dai titoli per il 2005, è stato il primo ad essere costruiti; per tutti i titoli si sono acquistati 1500 euro e si è cercato di mantenere le azioni, anche quando facevano performance da capogiro.

Se, inoltre, avessimo chiuso l'esperienza a 2 anni (nostro orizzonte temporale) la sua performance rispetto all'indice di riferimento sarebbe stata ancora migliore.

D'ora in poi chiuderemo i portafogli, quando compiono due anni.

LO STATO PATRIMONIALE - LE ATTIVITA' IMMOBILIZZATE

Le attività immobilizzate (o di lungo termine) sono quelle che si trasformeranno in cassa oltre l'esercizio successivo a quello dell'esercizio in corso.

Sono:

- fabbricati, impianti e macchinari: che sono attività materiali iscritte al costo d'acquisto (costo storico), al quale viene sottratto il fondo di ammortamento (parte "consumata") per avere fabbricati, impianti e macchinari netti;

- immobilizzazioni finanziarie: crediti finanziari (buoni del tesoro, azioni e obbligazioni di altre imprese)destinati ad essere mantenuti per un periodo superiore ad un anno; comprendono anche i depositi bancari con vincolo di prelievo superiore ad un anno;

- concessioni (diritti attribuiti dalla pubblica amministrazione per sfruttare beni pubblici e gestire servizi pubblici), licenze (cioè il diritto di franchising, di sviluppare software o di gestire un esercizio pubblico), marchi (segni di prodotti, che devono essere acquistati) e brevetti (cioè l'impedire ad altre aziende di produrre un prodotto o un processo svilippato con tecnologia originale; anche questi devono essere acquistati e non essere sviluppati in proprio per poter comparire nel bilancio);

avviamento: che è la differenza tra il corrispettivo pagato per l'acquisto di un'azienda e il suo capitale netto.

mercoledì, ottobre 10, 2007

ALLUMINIO - ANALISI FONDAMENTALE E TECNICA

L'alluminio ha numero atomico 13 e simbolo Al.

E' prezioso perchè malleabile, duttile, ma soprattutto leggero e resistente alla corrosione.

In natura si trova principalmente nei minerali di bauxite.

Forma numerose leghe.

Il maggior produttore di alluminio è il Canada.

E' un metallo molto diffuso sulla terra, ma raro allo stato puro.

Sino al 1889 era molto difficile separarlo dalla bauxite.

In quell'anno venne scoperto un facile metodo per separarlo dalla roccia.

Il prezzo dell'alluminio, che costava più dell'oro, precipitò.

L'alluminio può essere riciclato.

L'alluminio, ora, quota 1.0725 $.

Nel luglio 2006 ebbe un rialzo che lo porto da 0.8 a 1.45 $.

Ora sembra in fase laterale tre 1.05 e 1.3 $.

Chi volesse comprare alluminio in via strategica (cioè tenerlo per diversi anni), lo può fare in qualsiasi momento perchè la richiesta aumenta sempre più.

Per chi volesse seguire la nostra strategia a 2 anni può accumulare l'alluminio e comprarlo al superamento di 1.5 $

I supporti sono a 1.05, 1 e 0.8 $ , mentre le resistenze a 1.1, 1.3, 1.45 $.

martedì, ottobre 09, 2007

ENEL E UNITED UTILITIES SONO LE AZIONI DELLA SETTIMANA/ENEL AND UNITED UTILITIES ARE THE STOCKS OF THE WEEK

Oggi analizziamo le utilities.

Today let us analise utilities.

Quelle italiane sono; the italian ones are: Acea, Acegas, Acque potabili, Acsm, Actelios, Aem, Ascopiave, Asm, Edison, Enel, Enia e/and Gas Plus.

Acquistiamo 100 Enel al prezzo di 8.03 euro.

Let's buy 1oo Enel at the price of 8.03 euro.

Enel entra a far parte del portafoglio Salvatore.

Enel becames a part of Salvatore portfolio.

Quelle europee, invece, sono; the european ones are, instead: Aguas de Barcelona, British Energy, Centrica, Edf, Enagas, E.on, Gas Natural, Iberdrola, Intl. Power, Naational Grid, Red El. de Espana, Rwe, Scottish & South E., Severn Trent, Suez, Union Electrica F., United Utilities, Veolia Environment.

Compriamo 2 Unitited Utilities al prezzo di 721.5.

Lets buy 2 Unitited Utilities at the price of 721.5.

United Utilities entra a far parte del portafoglio Saleurope.

United Utilities becames a part of Saleurope portfolio.