giovedì, ottobre 27, 2005

L’ANALISI TECNICA: PRINCIPI BASE

Per lo studio dell’analisi tecnica ci si deve servire di un grafico.

Questo si può trovare già fatto sui giornali o su internet, ma è meglio se si costruisce da se.

Per creare un grafico ci si può servire di un foglio di excel.

Su di questo andranno scritte le quotazioni del titolo giorno per giorno.

E’ meglio scriverci sopra le quotazioni ufficiali e non quelle di riferimento, perché danno una visione migliore dell’andamento del titolo.

Accanto ai grafici delle società seguite, si dovrà creare un foglio di excel anche per l’indice Mibtel, in modo che si abbia una panoramica anche sull’andamento dell’indice generale.

Dato che dobbiamo acquistare un’azione per il lungo periodo, è necessario un tracciato che rappresenti l’andamento del titolo per almeno 200 giorni.

Un grafico con solo 20 giorni, servirà a chi fa speculazione.

Uno con 40 giorni sarà utile per il breve periodo, mentre un altro con 100 giorni per il medio termine.

Dato che non dobbiamo fare della speculazione, il tracciato dovrà essere semplice.

Non ci dovranno essere candele e altri strumenti complicatissimi dell’analisi tecnica.

Non ci serviranno nemmeno i grafici intraday, molto usati dagli speculatori.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

http://www.2jump2.com/x.php?a3
I know what I like and I like it, have a laugh on me.

Anonimo ha detto...

This is a very instructive blog. Keep it going. Here's what a lot of people are searching for: scommesse . More than scommesse

Anonimo ha detto...

La banca a cui mi appoggio ha dei grafici orribili e imprecisi ti chiedo quindi cosa si può usare,oltre a matita e righello, per tracciare supporti ,resistenze eccetera; esiste un programma che importa i dati per excel così uno se li costruisce da solo?

La mia banca è carissima (0.185% con min 10euro e max25) ci sono banche meno care, un consiglio?

Grazie infinite!
ang