martedì, aprile 02, 2013

CHI NON VUOLE FAR LAVORARE IL PARLAMENTO?

Sel e M5S chiedono che le Commissioni Permanenti comincino a lavorare (http://www.corriere.it/politica/13_aprile_02/commissioni-parlamentari_d428fe10-9b9c-11e2-9ea8-0b4b19a52920.shtml).

Il Pdl è contrario e il Pd è indeciso.

Le riforme si fanno in parlamento, mentre le controriforme come le recenti del lavoro e delle pensioni la hanno fatte Governi, che con la scusa dei provvedimenti di urgenza, hanno fatto solo disastri.

Lasciamo lavorare le commissioni e finalmente avremo nel nostro Paese ancora delle Riforme nel vero senso della parola.

Le Riforme sono quelle che aumentano i diritti dei più poveri, le controriforme sono quelle che tolgono tali diritti.

Solo l'aumento dei diritti può far migliorare l'economia.

Ad esempio, con l'abbassamento dell'età pensionabile si creeranno posti di lavoro per i giovani.

Si creerebbero, inoltre, nuovi bisogni per i pensionati che aumenterebbero ulteriormente la possibilità di lavoro dei giovani.


1 commento:

Barbara Crippa ha detto...

e pensare che non ci vorrebbe un genio a capirlo...