lunedì, febbraio 12, 2007

FONDO COMETA

E' il fondo pensione chiuso dei metalmeccanici, ma possono aderire i dipendenti del settore orafo e argentiero.

Viene versato il 100% del tfr (il 40% per i dipendenti assunti prima del 28/04/1993), l'1.2% della retribuzione convenzionale (1.5% per gli apprendisti assunti dopo il 01/03/2006) + EDR o l'1.24%, 2% ,3% ,4% della retribuzione utile al tfr e l'azienda versa l'1.2% (1.5% per gli apprendisti) della retribuzione convenzionale + EDR.

E' un fondo multicomparto: monetario plus (100% obbligazioni) e che viene assegnato ai neoaderenti, sicurezza (10% azioni, resto obbligazioni con garanzia del 2.5% lordo se si rimane nel comparto sino al 31/03//2010), reddito (30% azioni, resto obbligazioni) e crescita (60% azioni, resto obbligazioni).

Per cambiare comparto la spesa è di 10 euro.

Le quote versate sono deducibili fiscalmente sino ad un importo di 5164.50 euro.

Le spese di gestione totoli medie sono dello 0.362%.

Il tfr quest'anno ha reso (2.1*0.75)+1.5%=3.075%.

Il comparto sicurezza e monetario hanno reso meno del tfr, mentre il crescita e reddito hanno reso di più.

Per questi ultimi due bisogna considerare i rischi che si corrono per avere una performance che non si discosta di molto da quella del tfr.

Attenzione! Quest'anno il rendimento delle azioni non è detto che sia positivo, dato che mai in europa (dall'inizio del secolo scorso) c'è stato un periodo di oltre 4 anni di borsa la rialzo e a marzo scadono i 4 anni. In tal caso il rendimento dei due portafogli con più azioni potrebbe essere negativo.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Scusa la mia ignoranza in materia,
per "Rischio" cosa si intende? che c'e la possibilita` di perdere il denaro versato nel fondo o si limita ad un mancato guadagno?
Come fondo pensionistico cosa consigli? Cometa o c'e qualcosa che puo` dare piu` garanzie?
Grazie.

PETRSALVATORE ha detto...

eh si, ogni investimento ha un rischio, più o meno grosso. Può essere una perdita in denaro se il fondo ha performance negative o, molto meno frequente, la perdita di tutto il capitale per fallimento.

Valerio ha detto...

Sono un impiegato del settore metalmeccanico che ha come fondo negoziale il fondo cometa. Devo fare la tanto sospirata scelta e sono molto indeciso. Scegliere cometa (poco redditizio ma prendendosi il contributo del datore di lavoro) o andare su un fondo aperto (avrei individuato Almeglio azionario, più redditizio ma più costoso)? La ringrazio per l'attenzione.

PETRSALVATORE ha detto...

se proprio deve scegliere un fondo pensione, consiglio sempre i fondi pensione chiusi/negoziali (nel suo caso Cometa). Per ora comunque starie alla finestra, lascerei il tfr in azienda e aspetterei un calo delle borse, per poi entrare più tardi in cometa. C'è sempre tempo. Se invece sceglie il fondo cometa non può più tornare indietro.

Anonimo ha detto...

Salve avrei 2 domande:

1)lasciando il tfr in azienda non si avrebbe un incremento del capitale minore che con un fondo obbligazionario sicuro?

2)Se scelgo cometa e poi cambio lavoro e tipo di contratto, il capitale accumulato passerebbe al nuovo fondo che sceglierei?

Grazie

Manuel ha detto...

Ciao, ma anche il contributo del tfr versato a cometa e deducibile?

PETRSALVATORE ha detto...

domanda 1) non è detto 2) se rimani nello stesso settore, si.
il contributo è deducibile.

Anonimo ha detto...

Salve, sono un pò preoccupato per le recentissime vicende di Borsa: sono un impiegato metalmeccanico con 19 anni di anzianità, ho scelto il comparto Crescita di Cometa sin dalla creazione del Fondo, e visto che la Borsa non sta andando molto bene, starei pensando di cambiare comparto.
Lei, se fosse al mio posto, cosa farebbe?

Grazie

PETRSALVATORE ha detto...

Dare delle risposte adesso si potrebbe sempre dare la risposta sbagliata. considera che questa crisi potrebbe essere riassorbita anche in più di 20 anni, ma potrebbe essere che lo sia in sette anni come è successo a quella del 2000. Cambiando non è si recupera quello che si è perso. Prenditela con giornali, tv e sindacati, che facevano vedere solo ciò che andava al contrario di quanto dicevamo noi.

PETRSALVATORE ha detto...

Nel dare delle risposte ora, si potrebbe sempre dare la risposta sbagliata. Considera che questa crisi potrebbe essere riassorbita anche in più di 20 anni, ma potrebbe essere che lo sia in sette anni come è successo a quella del 2000. Cambiando non è che si recupera quello che si è perso. Prenditela con giornali, tv e sindacati, che facevano vedere solo ciò che andava al contrario di quanto dicevamo noi.

user ha detto...

rendimenti fondo cometa 2008
http://fiom-insiel.blogspot.com/2009/03/rendimento-cometa-2008.html

Anonimo ha detto...

salve volevo chiedervi una cosa io sono uno dei tanti che la propria ditta e fallita e come aderente al fondo cometa i sindacati ci stanno facendo rimborsare il fondo. ma a me non risultano i soldi totali anzi quasi meno della meta. Io in materia non so nulla e mi fido dei sindacati, anche perché x averli o dovuto cambiare sindacato, quello che o sempre avuto, dalla mobilità si tenevano solo i soldi mensili della tessera senza fare mai nulla x noi, anzi quello che mi a spinto ad andarmene e quando sono andato x chiedere dei consigli mi anno chiamato ex, come ex se verso tuttora i soldi della tessera come faccio essere ex. Comunque nel mio caso il tfr ce lo danno. grazie

PETRSALVATORE ha detto...

se hai aderito al crescita i tuoi soldi nel fondo pensione sono diminuiti di molto

pielle ha detto...

Salve , ho aderito al fondo cometa nel 1999..comparto sicurezza.Quest'anno per la perdita del posto di lavoro.....come migliaia di Italiani...ho richiesto il riscatto
Con la sorpresa di subire una detrazione di quanto accantonato in 12 anni con
la voce definita (imposte) del 20%....!!!A mio parere tale percentuale è esattamente il guadagno di questi anni di accantonamento....mi pare assurdo e truffaldino....