domenica, gennaio 30, 2011

Surroga mutuo, le caratteristiche

La surroga mutuo altro non è che la sostituzione di un mutuo già in essere con un nuovo prodotto in grado di garantire condizioni contrattuali più vantaggiose al mutuatario. La surroga del mutuo è una delle operazioni più richieste nell’ultimo periodo, agevolata anche dall’applicazione del cosiddetto decreto Bersani, secondo cui per la surroga del mutuo non sono previste spese notarili o costi accessori a carico del consumatore.


Vediamo nel dettaglio la procedura per ottenere la surroga del mutuo: il primo step da superare è la fase della valutazione dei preventivi e il conseguente accordo con la banca in grado di offrire la migliore soluzione. In secondo luogo bisogna effettuare la richiesta all’istituto presso cui è stato aperto il mutuo originario, il quale  è tenuto a comunicare, entro un massimo pari a 10 giorni lavorativi dalla ricezione della domanda,  il debito residuo del cliente.

Nel caso della surroga mutuo, spesso chiamata anche trasferimento o sostituzione del mutuo, la contrattualizzazione del rapporto banca-cliente può avvenire sia tramite scrittura privata autenticata sia con un atto pubblico (in questo caso è prevista la presenza di un notaio). Non avviando un nuovo mutuo (a tutti gli effetti si ottiene la portabilità dell’ipoteca) questa operazione non grava sul costo finale a carico del cliente; gli eventuali costi notarili inoltre sono carico della banca.

Grazie alla surroga del mutuo il cliente può ottenere insomma nuove condizioni estremamente vantaggiose rispetto al primo mutuo stipulato: spesso infatti con la surroga il nuovo istituto è in grado di offrire tassi dei mutui più convenienti, propone nuove tipologie di regime di interesse, rivede i valori di spread applicati oppure la durata del prestito.

Articolo scritto da Gianluca

2 commenti:

salvo83toto ha detto...

Molti persone però non hanno capito che che surrogando troppo volte il mutuo, probabilmente si ritrovano a pagare una rata più bassa, ma non rimborsano mai il debito residuo in quanto ricominciano con un nuovo piano di ammortamento in cui le prime rate sono per lo più interessi...

Mutui Prestiti ha detto...

Bravissimo ci hai azzeccato in pieno; solo che la gente non ci pensa a queste cose... anzi sono convinti di pagare di meno e di fare un affare in un certo senso. cmq io rimnango della mia opinione è meglio una casa piccola magari di più basso valore che magai riesco a comprarmi subito e che una stupenda dove devo starli dietro tutta la vita.

Tante informazioni interessanti le ho trovate anche su:

http://finanziamenti-on-line.it

e devo dire che sono state utiliti con il mio scorso mutuo...

Un saluto al grande salvatore. by mark!