domenica, gennaio 28, 2007

ALITALIA: IL PIANO DI CIMOLI NON E' SOSTENIBILE

Alitalia comunica che il piano industriale 2006-2008, quello di Cimoli, non è sostenibile a causa di minori ricavi consolidati, aumento del costo del carburante, mancata riduzione di alcuni obiettivi di riduzione del costo del lavoro.

La perdita, inoltre, sale a 380 milioni di euro.

Il risultato operativo è negativo per 197 milioni.

I passeggeri diminuiscono del 2.3%.

La posizione finanziaria netta del Gruppo e della Capogruppo vede un aumento dell'indebitamento del 6.4 e del 6.3%.

La disponibilità finanziaria a breve si riduce del 3.5%.

L'unica cosa che va bene è il trasporto merci (+29.3%).

Come può cambiare il nostro giudizio su Alitalia.

Il consiglio rimane VENDERE.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

è pensare che ha uno stipendio da paura ...

Salvatore Petrenga ha detto...

ottima considerazione