domenica, gennaio 28, 2007

MERCATO GIAPPONESE

Il Nikkei 225 è vicino alla resistenza, pari a 17600 punti.

Superata la resistenza ci sarebbe spazio per un allungo sino a 18000 punti.

Pericolose sarebbere discese sotto 15600 punti.

Il problema del mercato nipponico è che ancora caro.

Il suo p/e, infatti, è elevato (oltre 40).

Tale valore è ben al di sopra del nostro valore di riferimento = 17.

Di buono c'è che il Paese è uscito dalla crisi degli ultimi anni.

L'uscita del Giappone dalla crisi fu dovuta all'aumento degli stipendi e dei bonus di fine anno, che permisero ai suoi cittadini di spendere di più e risollevare l'economia, come dicemmo in un post precedente.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma anche per i mercati esistono parametri come P/E?

Quindi esistono anche per ETF?

Se è così anche per gli ETF si possono fare valutazioni come per le aziende. E' così?

Infatti c'è il dividendo
c'è il P/E (da quanto sto capendo)
forse c'è anche qualche altro parametro

Mi chiarite il dubbio.
Grazie

Salvatore Petrenga ha detto...

Per gli indici ci sono i dividendi e anche il p/e